Si chiude a Vallelunga una stagione strana e complicata dettata da una pandemia globale che ha arrestato un po’ tutti. Il Campionato Italiano ha garantito 4 round su 6 previsti e la sicurezza in pista in modo da poter non compromettere le gare in programma.

In una stagione in cui il focus principale è stata la crescita piloti ed l’affrontare da debuttanti una nuova categoria, l’Aspar Team MTR chiude sul circuito romano il 2020 con lo stesso obiettivo di educazione e supporto verso il giovane talento italiano ed un futuro da professionista. Una stagione di apprendistato che è servita molto a prendere le misure per il prossimo anno e costruire un percorso di crescita piloti.

Bertola, al suo primo anno di “ruote alte” nella Premoto3 si è concentrato sull’imparare la difficile pista di Vallelunga e sul percepire le sensazioni in sella alla sua moto lavorando step by step a contatto con telemetristi e meccanici pronti ad indirizzarlo sulla strada giusta.

Le basse temperature ed un meteo particolarmente incerto non hanno aiutato il lavoro di squadra e la costanza nel migliorarsi sessione dopo sessione. Ancora ben lontani dai tempi dei primi, Bertola cerca di mettere in pratica gli insegnamenti della squadra con due gare dove ha dimostrato grinta e determinazione non sottraendosi mai al confronto nella bagarre. Nella classe con più partecipanti dell’intero campionato, Bertola chiude gara in 22esima posizione e gara2 in 21esima.

Edoardo Bertola: “L’ultimo weekend di gara a Vallelunga è stato molto difficile perché nelle prove sul bagnato ero andato molto bene, peccato per la caduta in qualifica1 che mi ha condizionato anche in q2 per riprendere il ritmo ed il feeling. Sono partito quindi in terza ultima posizione, ma in gara sono riuscito a recuperare un po’ di posizioni ma non da riuscirmi ad attaccare al gruppetto degli inseguitori come abbiamo fatto ad Imola. Questa stagione è servita molto per me per imparare, abbiamo avuto un po’ di sfortuna e speriamo non succeda anche l’anno prossimo. Ora però bisogna già tornare ad allenarsi per prepararsi per il prossimo anno.”