A livello organizzativo e soprattutto operativo, è già diventato una presenza fondamentale all’interno dello staff dirigenziale del nuovo Asd Casilina. D’altronde il patron Enrico Gagliarducci è legato a Valentino Topliceanu per motivi familiari, ma sa che può contare sulla sua disponibilità in ogni momento. E il 35enne dirigente, infatti, ha sempre seguito Gagliarducci in tutte le sue esperienze calcistiche: “Fin dai primi passi alla Breda per poi passare a Tor Bella Monaca e Borghesiana, sono sempre stato al fianco di Enrico – spiega Topliceanu – Da marzo abbiamo avviato in maniera operativa questo nuovo e affascinante progetto al “De Fonseca” e la volontà del club è chiara: fare un lavoro valido sia per il presente, ma anche per i prossimi anni”. Non a caso Gagliarducci ha scelto di fare un grande sforzo acquistando il campo sportivo di Finocchio: “Un notevole vantaggio rispetto alle altre situazioni in cui eravamo in affitto come società – sottolinea Topliceanu – Qui possiamo programmare il lavoro nel tempo e possiamo cercare di offrire un bel prodotto alle famiglie dei nostri ragazzi”.

Che hanno già risposto in maniera corposa, come si può verificare dalle prime settimane di “prove gratuite di allenamenti” che dureranno fino alla fine di questa martoriata stagione 2020-21. “Qui abbiamo trovato un ambiente davvero positivo – dice Topliceanu – C’è tanto entusiasmo attorno al nostro progetto calcistico”. Il dirigente, grande appassionato di calcio (disciplina che pratica a livello amatoriale), ricopre il ruolo di responsabile dell’impianto e del materiale sportivo e ha seguito in prima persona anche i primi interventi all’interno della struttura: “Abbiamo già totalmente rifatto uno degli spogliatoi, riverniciando completamente gli altri, ma in ogni caso pian piano metteremo le mani in maniera corposa anche sugli altri sei spogliatoi del nostro campo. Inoltre la nostra società conta anche su un fiorino da sfruttare per il trasporto del materiale sportivo e di altri oggetti che si utilizzano durante gli allenamenti”.