Condividi
LAZIO STORICA
Il popolo laziale ha accolto l'atteso ritorno dei nove padri fondatori

È stata una mattinata meravigliosa, baciata da un sole primaverile. Così il popolo laziale ha accolto l’atteso ritorno dei nove padri fondatori a Piazza della Libertà, così da festeggiare il 116° compleanno della società biancoceleste e, sopratutto, per inaugurare la targa che da oggi è fissata su Piazza della Libertà per celebrare l’avvenuta adozione da parte della sezione Atletica Leggera.

Il primo gruppo di responsabili della Lazio Atletica è arrivato sul posto pochi minuti prima delle 7 per ripulire la piazza dai “resti” della festa notturna. Dopo l’arrivo dei Presidenti Pollini e Buccioni la giornata ha preso vita con il primo evento, la “Corsa dei 9 Fondatori”, con percorso drasticamente ridotto a causa dei mancati permessi dei vigili, complice il Giubileo. Il corteo, guidato e condotto dai nove padri fondatori, e al cui seguito si sono schierati circa 300 tra atleti della sezione e tifosi con famiglie e bimbi al seguito, è partito attraversando Ponte Regina Margherita per poi entrare su Piazza del Popolo, Via del Corso, Via dei Condotti, Piazza di Spagna; e poi su per la scalinata di Trinità dei Monti, ancora su per la terrazza del Pincio e infine in discesa nuovamente verso Piazza del Popolo e Ponte Regina Margherita, dove il gruppo è stato accolto dalla banda dei bersaglieri di Palombara con melodie fra le più conosciute del repertorio dell’amatissimo corpo. A seguire, il rientro trionfante su Piazza della Libertà, col gruppo accolto da applausi e canti dei tifosi accorsi per salutare gli atleti all’arrivo.

Il secondo momento clou è arrivato a seguire, quando alla presenza delle istituzioni, c’è stata la consegna ufficiale nelle mani di un emozionato Presidente Pollini, delle chiavi della piazza. Da oggi, ufficialmente, la S.S. Lazio Atletica Leggera sarà responsabile di tutta la pulizia e la gestione ecoambientale di Piazza della Libertà.

Il vice presidente Carrara ha sottolineato come l’impegno sarà sicuramente gravoso. Verranno organizzate domeniche ecologiche in cui gli atleti si armeranno di rastrelli, guanti e palette. L’invito sarà esteso a tutti, agli atleti delle altre sezioni, a familiari, agli amici e alla tifoseria. “Soltanto insieme – spiegano i rappresentanti del gruppo laziale – riusciremo nel tempo a rendere di nuovo questo luogo un vero e proprio salotto all’aperto della nostra città. Brividi per il presidente Gianluca Pollini, discendente diretto di Luigi e Giacomo Bigiarelli. Egli stesso  ha istituito il libro d’oro delle firme per un’occasione fantastica e certamente unica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here