Mancano pochi giorni ancora e si tornerà a parlare di Rally San Martino di Castrozza, uno degli eventi più amati e dal maggiore blasone a livello tricolore.

E’ la quarantaduesima edizione dell’evento trentino, valevole per il Campionato Italiano Rally Asfalto e per la Coppa Rally ACI Sport, in zona tre a massimo coefficiente, senza dimenticare le innumerevoli serie annesse alle due maggiori.

Xmotors Team scenderà in campo con un tridente nel quale il compito di aprire la strada, ai compagni di colori, spetterà ad Enrico Bernardi, affiancato da Andrea Budoia alla sua destra.

Il pilota di Valdobbiadene, reduce da un Marca dimenticato in fretta, debutterà sulla Peugeot 208 Rally 4, messa a disposizione da MS Munaretto, con tanta voglia di divertirsi ed imparare.

“Sarà la prima volta sulla 208 turbo” – racconta Bernardi – “ma sarà una gara una tantum per noi, per recuperare la sfortuna del Marca. Sarà un fine settimana tutto da scoprire, sia per la vettura che per il percorso. Arrivare a metà della classifica sarebbe già un ottimo risultato, calcolando che siamo in quasi una ventina. In ogni caso non partiamo con proclami velleitari.”

Ad inseguirlo a ruota, alla guida di una Peugeot 208 R2 di Emmepi Racing, ci sarà Luca Diserò.

Il pilota di San Michele al Tagliamento, abbandonata l’avventura nell’International Rally Cup per impegni di lavoro, punterà a togliersi la ruggine accumulata nella lunga sosta forzata.

Visto l’ultima volta al Taro, a fine Maggio, per il portacolori della scuderia di Maser l’imperativo sarà quello di trovare rapidamente il giusto feeling con la nuova navigatrice, Giada Manocchi.

“Stefano non ha potuto esserci per via del lavoro” – racconta Diserò – “e sarò assieme a Giada, una giovane navigatrice che vive vicino a casa mia. È dallo scorso Maggio che non tocco un volante quindi l’importante sarà riprendere confidenza con il mezzo e cercare il giusto equilibrio in abitacolo. Correremo liberi da pressioni di campionato, essendo stato l’IRC il nostro obiettivo principale, quindi cercheremo di divertirci anche se sappiamo che l’aspirata, nei confronti delle turbo, pagherà un po’. Grazie a tutti i nostri partners, alla mia famiglia perchè mi segue ovunque io vada a correre, alla Emmepi Racing, alla scuderia Xmotors Team ed a Maxmark.”

Esordio stagionale per Alex D’Agostini, fermo dal Dolomiti dello scorso anno e di nuovo al volante della sempreverde Peugeot 106 Rallye gruppo A, condivisa con Michele Coletti.

Gara di casa per il pilota di Pedavena, desideroso di pareggiare il conto con la dea bendata.

“Il programma 2022 è stato sfortunato” – racconta D’Agostini – “perchè tutte le gare alle quali volevo partecipare sono state annullate. Sarà la prima volta al San Martino di Castrozza ma il fatto che la gara passi per casa mia non poteva vedermi sul divano. Abbiamo lavorato molto sulla vettura e cercheremo di essere protagonisti della nostra classe. Partiremo indubbiamente per vincere la A6. Grazie ad Alessandro Baron, senza di lui non avremmo potuto partecipare.”

Articolo precedenteUniversità di Bari e Lega Navale Italiana, presentata l’App NauticAttiva
Prossimo articoloCalcio, Cavese Academy 1919, Flavi: “La panchina della Prima a Michele Testa”