Continua il Windsurf Adaptive Challenge, il primo campionato di windsurf aperto a ogni tipo di disabilità. Dopo la prima tappa che si è svolta il 4 e 5 giugno al Tutun Club di San Vincenzo (Livorno) ora è la volta del Windsurf Club Vico che ospiterà atleti provenienti da tutta Italia che si confronteranno sul lago di Vico dal 30 giugno al 3 luglio in diverse discipline. L’evento ha il patrocinio della FIV (Federazione Italiana Vela), del CONI, del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti Sezione di Viterbo.

Le prime due giornate di giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio sono dedicate a tutti coloro che vogliono avvicinarsi a questo sport per la prima volta: come sempre l’assistenza, le attrezzature e gli istruttori saranno messi a disposizione gratuitamente. Le regate cominceranno sabato 2 e domenica 3 luglio dopo lo skipper meeting in programma alle ore 10:00 di sabato. Inoltre il Windsurf Club Vico proporrà venerdì 1 luglio una staffetta in Water Bike composta da atleti misti disabili visivi, motori ma aperta anche ai normodotati. L’idea della Water Bike è nata per unire al windsurf un altro sport in piena accessibilità visto che per un non vedente si tratta di una pratica inaccessibile in solitario. All’interno delle quattro giornate sarà inoltre proposta una regata di Sup senza categorie aperta a chiunque voglia confrontarsi con gli altri.

“La scelta di utilizzare attrezzature di livello scuola, quindi non plananti, è stata necessaria per rendere accessibile il campionato anche ai neofiti. Aggiungo un grande grazie agli oltre 35 sponsor che hanno reso possibile questa manifestazione.” – sottolinea Enrico Sulli “The Fast Blind Rider”, windsurfista non vedente del Windsurf Club Vico e istruttore CSEN (riconosciuto dal CONI) tornato a veleggiare nonostante la cecità causata da un glaucoma grazie al supporto dell’istruttore windsurf FIV Francesco Favettini e al suo progetto “Corri sull’Acqua… Action 4 Amputees!” che dal 2014 ha permesso a tutte le persone con disabilità tesserate FIV e AICW (Associazione Italiana Classi Windsurf) di gareggiare nelle varie classi insieme agli altri atleti normodotati.

Le tappe successive, secondo il calendario provvisorio, sono Porto Corsini (Ravenna) – Adriatico Wind Club 3-4 settembre 2022; Diano Marina (Imperia) – Windfestival dal 29 settembre al 2 ottobre.

La preparazione gratuita al campionato per gli atleti disabili, oltre ai club/eventi summenzionati, sarà possibile anche al 2 Sides Watersports Center Porto Pollo (Sassari) di Francesco Favettin.

Articolo precedenteEuropean Para Youth Games, si comincia oggi
Prossimo articoloMichele Mancin mette la firma sul suo primo Slalom di Montemerlo