Giornata di allenamento per gli azzurri a Varna in Bulgaria. La Nazionale Seniores maschile sta preparando il weekend del terzo round della Volleyball Nations League nel corso del quale affronterà Giappone, Australia e Bulgaria per la Pool 10.
In questa settimana ha raggiunto il gruppo il centrale Matteo Piano, che torna in azzurro dopo una lunga assenza.

“Sono molto felice di essere tornato in Nazionale. Ho trovato nel gruppo un entusiasmo giovane che sicuramente servirà anche a me. Sono felice di giocare a pallavolo ed è evidente, me lo hanno fatto notare anche durante l’allenamento. Con questo gruppo si lavora bene, mi piace molto e mi è piaciuto da subito – prosegue il centrale -. Ho iniziato a lavorare con loro a maggio a Roma nelle prime due settimane di collegiale della stagione. E’ stata una bella esperienza formativa e di crescita. E’ probabilmente anche per questo che ho capito gli aspetti positivi da stare in un gruppo di ragazzi più giovani. Hanno tanta voglia di stare in palestra e di lavorare e sono contagiosi. Le prime due settimane a Roma ho lavorato con questo gruppo, poi sono rimasto nella Capi tale una settimana con il Club Italia, poi sono partito per Cavalese con un altro gruppo super giovane. Ho fatto un po’ da chioccia ed è stata una bella opportunità per rimettermi in piedi”.
Gli azzurri arrivano a questo terzo weekend di VNL (si giocherà da venerdì al a domenica 16 giugno) al quinto posto della classifica con 12 punti frutto di 4 vittorie, conquistate rispettivamente con Germania, Cina, Usa e Portogallo.
“Ci aspettiamo di portare avanti le tante cose belle fatte nelle prime due settimane della competizione – aggiunge Piano – di lavorare con la stessa voglia, che non deve mai essere una cosa scontata ma è doverosa. E’ bello sottolinearlo perché è un valore aggiunto di cui si ha sempre bisogno. Diventa importante soprattutto in questo fine settimana per rimanere, o migliorare, l’attuale posizione. Dobbiamo rimanere addosso ha chi ha qualche vittoria in più di noi. Il nostro obiettivo è giocare bene, crescere e portare a casa dei punti”.