L’Italia è pronta per tornare in campo. Alle 21, questa sera, (ore 2 di mercoledì in Italia), le azzurre esordiranno nella Pool 3 di Volleyball Nations League contro la Serbia. Le ragazze del CT Davide Mazzanti, giunte nella capitale brasiliana nel pomeriggio di domenica, hanno svolto una sessione di lavoro in palestra e poi saggiato il terreno di gioco dell’Arena Nilson Nelson di Brasilia per preparare nel migliore dei modi l’esordio con la Serbia. Le azzurre dopo aver chiuso la Pool 2 di Ankara con due vittorie (Belgio e Olanda) e due sconfitte (Turchia e Cina) proveranno a scalare la classifica generale per lanciare la volata per la qualificazione alla Final in programma sempre ad Ankara a luglio.

Davide Mazzanti: “Le ragazze stanno bene – ha esordito il CT della nazionale femminile – la cosa fondamentale è recuperare quante più energie è possibile perché domani dobbiamo affrontare una partita importante. Con la rifinitura riprenderemo il feeling con il pallone ed il campo così da farci trovare pronti per la partita di domani contro la Serbia. Affronteremo un’avversaria con diverse novità, a partire dall’allenatore, senza dimenticare le tante atlete giovani che fanno oggi parte di un roster che resta comunque di grande talento. La Pool di Brasilia è molto importante in chiave Final, i risultati di questo round saranno determinanti e per questo dovremo essere bravi a prendere subito ritmo tenendo però conto che alcune ragazze non giocano da un po’ e quindi vanno messe nelle condizioni migliori per esprimersi. Quindi sarà fondamentale avere pazienza ma allo stesso tempo dovremo far valere la nostra qualità”.

Cristina Chirichella: “Non vediamo l’ora di tornare in campo – ha ammesso la centrale azzurra – per poterci migliorare e trovare il feeling giusto che ci consentirà di trovare il nostro assetto definitivo sia da un punto di vista fisico che tecnico-tattico. Allo stesso tempo siamo animate da tanta voglia e determinazione perché per noi è importante fare risultato per centrare l’obiettivo di qualificarci per la Final. Sicuramente, pertanto, approcceremo con la giusta cattiveria per vincere e muovere la nostra classifica. In queste prime ore in Brasile abbiamo lavorato per riprendere ritmo, facendo pesi e assaggiando il campo da gioco sicure che piano piano, giorno dopo giorno, la nostra condizione sarà sempre migliore”.

Articolo precedenteUn weekend di sfortuna per MM Motorsport
Prossimo articoloTrap Concaverde, super De Filippis e sorpresa Bertolini