E’ un inizio di campionato difficoltoso quello della giovanissima serie C femminile dello Zagarolo Sports Academy. Le ragazze di coach Daniele Sarnataro hanno perso le prime tre gare, anche se l’impegno non è mancato come testimonia il capitano e palleggiatore classe 2002 Benedetta Conte: “Nella prima gara abbiamo affrontato San Giorgio cedendo 3-1 e in quel caso abbiamo fatto una buona prestazione combattendo in tutti i parziali. Nel secondo match abbiamo fatto visita alla Fenice, una delle squadre più forti della categoria: sapevamo che sarebbe stata durissima, ma pur perdendo 3-0 abbiamo provato a lottare. L’ultima partita l’abbiamo giocata lo scorso week-end in casa col Green Volley che è una delle squadre che correrà per la salvezza, ma il loro gruppo gioca assieme da tanto tempo: abbiamo perso 3-0 anche in questo caso e sicuramente potevamo fare qualcosa in più, ma serve un po’ di pazienza perché il nostro è un gruppo estremamente giovane (le più grandi sono due atlete del 2001, ndr) e dobbiamo provare a conoscerci meglio, ma ci stiamo lavorando. Inoltre le più piccole devono conoscere la categoria che per tante è una novità e noi più grandi stiamo provando ad aiutarle. Ora, comunque, arriva una fase di campionato più alla portata e quindi dobbiamo provare a fare qualcosa di più”. La Conte è una zagarolese doc: “Ho giocato sempre qui tranne l’anno scorso in cui ho cambiato per alcune esigenze personali andando a Labico. Sento fortemente il legame con questo club e credo che la nuova società guidata dalla presidentessa Petra Prgomet e dal direttore sportivo Dario De Notargiacomo stia lavorando molto bene sulle ragazze giovani”. La chiusura è su coach Daniele Sarnataro: “L’ho conosciuto quest’anno e credo che riesca a darci una buona spinta per crescere. Lavora molto sulla tecnica ed è l’allenatore giusto per un gruppo giovane” conclude la Conte.

Articolo precedenteChiuso il torneo interparrocchiale di calcio a 5 “San Giovanni Paolo II”
Prossimo articoloJteam si scalda in vista del Città di Bassano