Niccolò Cappelletti
Niccolò Cappelletti

Ultimi arrivi in casa bianco azzurra: Niccolò Cappelletti e Marco Gentilini completano il roster del Tuscania Volley versione Bruno Morganti. Proveniente dalle giovanili della ex RPA “Luigi Bacchi”, Niccolò Cappelletti, classe ’96 per 197 cm di altezza, è un promettente schiacciatore che si è fatto molto apprezzare nello scorso campionato di serie B con la Sir Safety Perugia (la seconda squadra dei Campioni d’Italia).

Prodotto del vivaio del Tuscania Volley, Marco Gentilini entra a far parte della rosa della serie A2 dove sarà il vice-Sorgente nel ruolo di libero. Diciotto anni appena compiuti, 185 cm di altezza, nella passata stagione, su segnalazione del tecnico federale Monica Cresta, è stato convocato per un collegiale con la Nazionale under 20.

Marco Gentilini
Marco Gentilini

Niccolò ha già avuto modo di conoscere l’ambiente tuscanese prendendo parte questa estate a due allenamenti sotto gli occhi di Bruno Morganti.

Quali le impressioni?
“Per quanto riguarda l’ambiente sono stato accolto benissimo da tutto lo staff, mi è sembrato subito un clima familiare dove tutti si danno una mano e dove ci sarà possibilità di crescere in modo sano grazie ad un ottimo allenatore che ha calcato palcoscenici importanti: ho grande stima nei suoi confronti”.

Conosce qualcuno dei nuovi compagni?
“Ne conosco alcuni di vista per averci giocato contro negli anni, ma avrò modo di approfondire quest’anno”.

Chi è il suo idolo pallavolistico o, meglio, a chi si ispira?
“E’ sempre stato Osmany Juantorena, giocatore completo, tecnicamente uno dei migliori”.

Nella passata stagione Marco Gentilini si è più volte allenato con la prima squadra, ora sarà inserito in pianta stabile come secondo libero. Una responsabilità in più…
“Sicuramente è una bella responsabilità. Già dall’anno scorso ho iniziato ad allenarmi in prima squadra ed è stato motivo di grande crescita per me; sono sicuro che quest’anno lo sarà ancora di più”.

Cosa pensa della nuova rosa?
“Sono tutti ottimi giocatori e penso che insieme potremo crescere e fare una grande stagione”.

Cercherà di ‘rubare’ qualche segreto a Sorgente?
“E’ quello che ho intenzione di fare. Già l’anno scorso mi ha aiutato molto dandomi tanti consigli. ‘Ruberò’ tutto quello che posso, solo osservando molto e mettendolo in pratica potrò migliorare ed essere utile alla squadra”.