Grazie al successo per 3-0 (25-22, 25-15, 25-17) contro il Venezuela la Nazionale maschile ha concluso al secondo posto la pool A della fase preliminare del torneo olimpico con 4 vittorie e 11 punti alle spalle della Polonia capolista grazie ai 4 successi, ma 13 punti. Nei quarti di finale in programma martedì 3 agosto ora gli azzurri affronteranno la seconda o la terza della pool B, a seconda di cosa decreterà il sorteggio in programma questa sera al termine dell’ultimo match tra USA e Argentina (entrambe ancora in corsa).

Il CT Bengini ha concesso un turno di riposo a Giannelli, Zaytsev e Anzani schierando quindi la diagonale Sbertoli-Vettori, i soliti martelli Juantorena e Michieletto, al centro Galassi e Piano con Colaci libero.

Venezuela in campo con Chema in palleggio, Emerson opposto, Valencia e Verdi centrali Fayola e Willner schiacciatori, Mata libero.

Primo set più equilibrato di quello che ci si potesse aspettare con gli azzurri in grado di scrollarsi di dosso gli avversari solo nel finale quando sul 22 pari hanno piazzato l’allungo decisivo valso il 25-22 e dunque l’1-0.

Nel secondo Juantorena e compagni hanno sempre controllato la situazione gestendo vantaggi variabili tra il +4 (5-1) e il +9 (18-9, 20-11). In sostanza i ragazzi di Blengini non sono mai stati in difficoltà chiudendo sul 25-15 nonostante qualche sbavatura di troppo al servizio nel parziale.

Terzo set con Lavia in sestetto (già subentrato a Michieletto nel corso della seconda e prima frazione) e ancora Italia ben concentrata sull’obiettivo conclusivo. Alla fine gli azzurri si impongono 25-17 e chiudono la pratica. Ora la testa è già ai quarti di finale, in attesa del sorteggio di questa sera.