Per l’undicesima giornata del girone di ritorno della Serie A2 Credem Banca, sabato alle ore 17 (diretta Lega Volley Channel) l’Aeronautica Militare Club Italia Crai Roma affronterà la Videx Grottazzolina tra le mura amiche.
Gli azzurrini di Monica Cresta si presenteranno alla sfida di domani reduci da alcuni risultati non soddisfacenti e saranno per questo in cerca di riscatto. Nelle ultime cinque gare, infatti, hanno raccolto solo una vittoria in casa contro Cisano Bergamasco.
Lascia ben sperare il risultato dell’andata, vinta al tie-break da Recine e compagni nel momento probabilmente più positivo della stagione, sia sotto il punto di vista della forma fisica, sia sotto quello dei risultati, con una classifica che permetteva, a tre giornate dalla fine del girone di andata, di poter lottare ancora per un posto in Coppa Italia.
Per quanto riguarda gli infortunati, Gianluca Dal Corso ha iniziato ad allenarsi con il gruppo in settimana, dopo aver avuto una tendinite che lo ha costretto a rimanere fuori per diverse giornate, ma il suo utilizzo per sabato è ancora in forte dubbio.
Per quanto riguarda, invece, la formazione ospite, gli uomini di coach Ortenzi si presenteranno a questo appuntamento in un buon periodo di forma e soprattutto spinti da fortissime motivazioni perché ancora in corsa per un posto tra le prime quattro. Dopo un momento di flessione nel mese di febbraio, infatti, la formazione marchigiana ha raccolto sei punti nelle ultime due gare contro Catania e Taviano, riuscendo ad accorciare la distanza dal quarto posto, occupato attualmente da Gioia del Colle e distante quattro lunghezze.
L’incontro di domani sarà diretto dai due arbitri Sergio Pecoraro e Giovanni Giorgianni.

Monica Cresta: “Diciamo che rispetto alla gara di andata sono cambiate un po’ di cose. Noi eravamo nel momento più brillante della stagione e giocavamo sulle ali dell’entusiasmo. Loro hanno aggiunto Sequeira che sta giocando abbastanza bene e può dargli una grossa mano. Sicuramente poi verranno qui agguerriti perché vorranno centrare l’obiettivo di entrare tra le prime quattro, anche perché dovranno giocarsela con altre tre formazione di alto livello in una corsa che vedo molto equilibrata. Da parte nostra cercheremo di ripetere la prestazione dell’andata, poi vedremo cosa ne uscirà”

Nicola Cianciotta: “Sabato incontreremo un avversario difficile, che sarà spinto da grandi motivazioni dato che è ancora in corsa per il quarto posto, dunque sappiamo che dovremo fare una gara di livello per riuscire a fermarli. Allo stesso tempo, però, la squadra ha tanta voglia di rialzarsi e di fare punti dopo un periodo un po’ magro sotto questo punto di vista. Loro sono una formazione che gioca molto bene, con un palleggiatore che sa far girare al meglio la squadra e molti elementi di esperienza e qualità. Proveremo a ripetere la prestazione dell’andata.”

Supera la Fenice Roma in amichevole. Jin Tsuzki ai saluti
Nella giornata di ieri, l’Aeronautica Militare Club Italia Crai Roma ha superato in amichevole la Fenice Roma per 3-1 (25-14, 21-25, 25-19, 25-11) con le due squadre che al termine del match hanno deciso di giocare un set in più, concluso anch’esso a favore del Club Italia per (25-16).
Proseguono dunque gli impegni amichevoli per gli azzurrini, che nelle ultime tre settimane hanno affrontato anche la Virtus Roma e l’Anguillara Volley, con la quale sono state fatte in totale tre amichevoli dall’inizio della stagione.
La gara di ieri è stata anche l’occasione per salutare al meglio Jin Tsuzki, che è stato anche protagonista del match disputando i primi due set. Oggi il ragazzo nipponico, considerato un prospetto dal movimento nazionale in Giappone, ha fatto il suo ritorno a casa dopo essere stato ospite del Club Italia per circa due mesi. Da metà gennaio, infatti, Jin è aggregato al collegiale degli azzurrini presso il centro sportivo Giulio Onesti, su specifica richiesta della Federazione giapponese per un progetto in collaborazione con l’università di Tokyo, dove il ragazzo classe ’98 ha vinto una borsa di studio per meriti sportivi legati alla pallavolo.

Jin Tsuzki: “Da quello che ho potuto vedere, qui il livello è molto più alto rispetto alla seconda serie giapponese. I giocatori hanno una fisicità diversa e il lato atletico è molto importante, dunque di conseguenza è necessario un impegno costante in palestra. Sono contento dell’esperienza che ho fatto qui, il Club Italia è un progetto molto valido e interessante, perché dà la possibilità a ragazzi giovani di confrontarsi con un campionato di alto livello e dunque la crescita è assicurata. L’Italia, poi – prosegue Jin – mi è pi aciuta molto, è un Paese nel quale tornerei un giorno. E poi mi sono innamorato della pasta alla carbonara” (ride ndr).