Una bella prova di carattere permette al Club Italia di conquistare la prima vittoria della stagione. Le azzurrine superano 3-2 (25-21, 18-25, 15-25, 25-20, 15-11) la Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania e tornano dalla prima trasferta in Sicilia con in dote i primi due punti. La 7ª giornata del Girone B del Campionato di A2 ha visto Pelloia e compagne protagoniste di una buona prova corale e di carattere, che ha permesso loro di bilanciare l’alto numero di errori commessi anche nel corso di questo match. Questa sera la grinta non è mai mancata alle azzurrine come dimostra il 5° set quando, sotto per 8-3, le giovani della formazione federale sono riuscite a ribaltare la situazione (8-10) e a conquistare la vittoria finale.

Il Club Italia tornerà in campo mercoledì 17 novembre alle 20.30 al centro Pavesi Fipav di Milano per il secondo turno infrasettimanale della stagione. Nell’8ª giornata le azzurrine ospiteranno Ranieri International Soverato.

Per questo match il tecnico federale Marco Mencarelli sceglie di schierare la diagonale Passato-Adelusi, le schiacciatrici Nervini e Ituma, le centrali Acciarri e Marconato e il libero Ribechi.

Per la formazione di casa coach Mauro Chiappafreddo risponde con lo starting six composto da Bridi, Bordignon, Catania, Bulaich, Oggioni, Alessia Conti e il libero Bonaccorso.

Catania prova a imporre il proprio gioco in avvio di partita (5-3), pronta la reazione del Club Italia, sostenuto da un buon rendimento in attacco di Adelusi, che ristabilisce la parità (7-7). Due ace consecutivi di Acciarri e una parallela vincente di Ituma valgono il primo vantaggio delle azzurrine (10-12). Il Club Italia trova una buona continuità (13-16) e coach Chiappafreddo chiama il primo time out di giornata. Lo stop al gioco rimette in marcia la formazione di casa che riesce a ristabilire l’equilibrio (17-17) e a passare in vantaggio (18-17). Cambio in regia per il Club Italia: fuori Passaro dentro Pelloia. Il match procede punto a punto (21-21), ma nel finale sono le azzurrine rompere l’inerzia e a trovare il break che vale la vittoria del set (21-25).

Al rientro in campo rimane Pelloia in regia per il Club Italia. L’avvio della seconda frazione imbocca i binari dell’equilibrio (5-5). Sono le azzurrine a trovare il primo vantaggio (5-7), ma è pronta la reazione della formazione siciliana che riagguanta la parità (8-8) e allunga il passo (12-9) inducendo coach Mencarelli al time out. Lo stop al gioco non sortisce l’effetto sperato e Catania si porta sul +5 (15-10) e mantiene le azzurrine a distanza (19-14). La formazione di casa continua a imporre il proprio gioco e chiude agevolmente la frazione (25-18) riportando il conto set in parità.

In avvio di 3° set il tecnico federale Marco Mencarelli modifica nuovamente il sestetto iniziale schierando in regia Passaro, al posto di Pelloia, e Giuliani, banda preferita a Ituma. Dopo una partenza targata Catania (3-0) sono le azzurrine a prendere in mano le redini del gioco e a portarsi in vantaggio (4-7). Grazie a un buon turno di battuta di Conti la formazione di casa ricuce lo strappo (9-9) e sorpassa (11-9). Il time out chiamato da coach Mencarelli non rimette ordine tra le fila azzurrine e Catania allunga ancora arrivando sul +5 (16-11). Il cambio di diagonale per il Club Italia, dentro Pelloia ed Esposito per Passaro e Adelusi, non cambia l’inerzia del set e Catania chiude senza patemi la terza frazione (25-15).

Parte forte la formazione siciliana in avvio di 4° set (6-3), le azzurrine ritrovano subito il giusto assetto si riportano a -1 (6-5), pareggiano i conti (9-9) e sorpassano con un ace di Adelusi (9-10). Le due formazioni viaggiano sostanzialmente punto a punto (13-13) e sono due ace consecutivi di Gannar (nel 5° e nel 6° set al posto di Acciarri) a portare il Club Italia sul +2 (13-15). Il time out chiamato da Chiappafreddo non rimette in corsa Catania e le azzurrine allungano sul +5 (17-22) con un ace di Adelusi. Il Club Italia non permette alle avversarie di riavvicinarsi e chiude il set a proprio favore (20-25) portando la partita al tie-break.

La quinta frazione si apre con Catania che cerca un pronto riscatto dalla frazione precedente e spinge sull’acceleratore (6-3). Le azzurrine faticano a trovare la giusta continuità e si va al cambio campo con le siciliane avanti sul +5 (8-3). Al rientro sul taraflex la formazione di casa non riesce più a trovare efficacia nei propri colpi e con carattere le azzurrine piazzano un break importantissimo: un filotto di 7 punti che le porta sul +2 (8-10) e riapre il tie-break. Il Club Italia non permette alle siciliane di rimettersi in marcia e chiude con un punto di Adelusi (per lei 27 punti totali, 3 ace e il 45% in attacco) il set (11-15) conquistando la prima vittoria e i primi punti della stagione.