Il Club Italia CRAI nel 6° turno del calendario del Girone Ovest di A2 affronterà in trasferta l’Eurospin Ford Sara Pinerolo. La gara è in programma oggi pomeriggio alle ore 17 al Palazzetto dello sport di Pinerolo e sarà disputata a porte chiuse.
Le azzurrine sono reduci da una sconfitta per 3-1 subita nel turno infrasettimanale contro Sassuolo, mentre nell’ultima gara Pinerolo ha vinto in rimonta al tiebreak il derby con Mondovì.
Le giovani della formazione federale saranno chiamate a una prova di carattere e a bissare quanto di buono visto mercoledì sera al Centro Federale Pavesi di Milano nel corso del terzo e del quarto set del match. L’Eurospin Ford Sara è formazione d’esperienza e per il Club Italia CRAI si preannuncia un test di livello.
“Pinerolo è una squadra di categoria – afferma il tecnico Massimo Bellano -. Fanno parte del gruppo tutte giocatrici che hanno esperienze in A2 di livello e in alcuni casi in A1. La formazione è completa in tutti i ruoli: lo scorso anno la diagonale opposto-palleggiatore ha disputato una stagione molto positiva e proficua e negli altri ruoli, penso anche alle ragazze arrivate quest’anno, figurano tutte atlete di livello. E’ per questo che per noi la partita di domani rappresenta un test interessante, un’occasione da sfruttare per continuare il percorso all’interno di questo campionato”.
A partire da questa settimana il Club Italia CRAI è chiamato agli straordinari. Dopo il turno infrasettimanale di mercoledì scorso e la partita di domani, le azzurrine giocheranno infatti, sia nella prossima che in quella successiva, due partite a settimana.
“Abbiamo voglia di giocare – prosegue il tecnico federale -. Da questa estate in avanti ci siamo allenati tanto e abbiamo giocato poco, per cui in questo momento l’obiettivo principale è di ritrovare l’abitudine alla partita. Avevamo cominciato ad acquisire il giusto ritmo di gioco tra la prima e la seconda partita della stagione, poi è arrivata la sosta per l’Europeo Under 17. Le due settimane di stop ci hanno permesso di lavorare di lavorare tecnicamente su una serie di cose ma ci hanno tolto il ritmo del campionato. Ora abbiamo la possibilità di ripartire con intensità perché giochiamo più o meno una gara ogni tre giorni. Ci alleneremo di meno, ma avremo la possibilità di confrontarci con squadre che dimostrano tutte, partita dopo partit a, un livello di gioco interessante. Qualcuna con delle individualità di maggiore spicco qualcuna con maggiore gioco di squadra comunque tutte stanno facendo vedere delle buone cose”.