Presentata la 26a edizione in una sala auditorium stracolma. Come sempre temi sociali e culturali arricchiranno l’offerta dello storico torneo. Festeggiati i 25 anni di ACEA con un taglio della torta.

La realtà “Volley Scuola – Trofeo Acea” continua a puntare dritta verso il futuro. Dopo aver festeggiato le nozze d’argento, il torneo dedicato alle scuole superiori di Roma e provincia ha tagliato il traguardo dei 26 anni di storia. Tutte le novità dell’edizione 2019, la numero 25 in sinergia con ACEA (per l’occasione è stata tagliata una torta celebrativa), sono state presentate giovedì 7 febbraio presso la Sala Auditorium del palazzo delle federazioni del CONI a Roma, alla presenza di 250 tra alunni e professori.

Il Presidente FIPAV Lazio Andrea Burlandi e l’ideatore di Volley Scuola Luciano Cecchi hanno evidenziato il ruolo centrale del torneo nello sport scolastico in un momento di grandi cambiamenti, ribadendo la validità di un format riconosciuto partner privilegiato dal MIUR. Il torneo rivendica, infatti, l’orgoglio della primogenitura di uno sport a scuola strutturato e di successo. La Presidente di Acea Michaela Castelli ha espresso l’intenzione di voler veicolare, attraverso la pallavolo, messaggi ai giovani di Roma e provincia, in particolar modo attraverso una campagna di sensibilizzazione sulla salvaguardia del pianeta e del risparmio idrico. Da evidenziare gli interventi di Tonino Mancuso – che ha parlato dell’importanza di una sinergia tecnico-sportiva ed educativa nello sport – oordinatore educazione fisica del MIUR Lazio e di Roberto Tavani della Regione Lazio.

Al via ci sono più di 300 squadre nelle tre categorie di pallavolo indoor (suddivisa a sua volta in Junior e Open), beach volley e sitting volley che porterà quest’anno a una fase finale europea, in rappresentanza di oltre 120 istituti scolastici di Roma e provincia. Si inizierà a giocare da lunedì 11 febbraio e le gare proseguiranno fino alla fine di maggio. Volley Scuola però non vive soltanto di emozioni dentro al campo. Anche in questa edizione verranno riproposti i 4 storici concorsi, i cui vincitori riceveranno un premio in materiale sportivo da parte dell’Associazione per Franco Favretto del presidente Alessandro Fidotti: “Raccontaci Volley Scuola (letterario), “Click & Volley” (fotografico), “Comics on the net” (fumetto) e uno slogan sull’uso consapevole dell’acqua, un tema centrale che verrà approfondito anche con una serie di eventi durante la Giornata Mondiale dell’Acqua, il prossimo 22 marzo.

Il format nato nel 1994 ha mantenuto la sua vocazione sociale: quest’anno, in collaborazione con il Ministero della Salute, si organizzeranno dei seminari negli istituti per sensibilizzare alla lotta al gioco d’azzardo e alla ludopatia giovanile. Partner del Volley Scuola è l’Istituto per il Credito Sportivo che attraverso il beach volley continuerà a valorizzare la sua mission di banca pubblica legata allo sviluppo dell’impiantistica sportivo. Il torneo continua ad avere un’ampia legittimazione istituzionale: Ministero, Regione Lazio, Comune di Roma, Città Metropolitana di Roma Capitale, CONI (Nazionale e regionale), Comitato Paralimpico.

Tra gli ospiti sportivi le atlete della Nazionale Sylvia Nwakalor ed Elena Pietrini (medaglie d’argento ai recenti mondiali in Giappone), i ragazzi del Club Italia maschile Nicola Salsi, Matheus Motzo, Jin Tsuzuki, Tommaso Stefani e Gabriele Maletto e i tecnici della Nazionale di beach volley Fabrizio Magi e Laura Giombini. In rappresentanza delle due formazioni di pallavolo della Capitale che militano in Serie A Michal Lasko, Joel Bacci e Fabio Pregnolato (Roma Volley) e Sonja Percan e Domiziana Mazzoni (Acqua e Sapone Roma Volley Group).