I quattro CT della pool di Catania

La lunga attesa è finita, domani la nazionale italiana femminile farà il suo esordio nel torneo di qualificazione olimpica, in programma a Catania da venerdì 2 a domenica 4 agosto. Le azzurre di Davide Mazzanti nella tre giorni siciliana si giocheranno la grande opportunità di strappare subito il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.
Nella prima giornata l’Italia affronterà il Kenya, sulla carta la squadra meno attrezzata nella pool F. Il match sarà trasmesso in diretta da RaiDue a partire dalle ore 21.15, alle ore 18 toccherà, invece, a Belgio e Olanda affrontarsi nella sfida inaugurale del girone.
Nella giornata di vigilia si è tenuta la tradizionale conferenza stampa con i quattro allenatori, queste le parole del commissario tecnico Davide Mazzanti: “La prima sensazione che ho provato appena arrivato qui è certamente l’affetto che proviene dalla città di Catania. E poi, ovviamente, l’emozione. Stiamo crescendo giorno dopo giorno nell’avvicinarci a questo appuntamento. L’Italia sulla carta ha dei numeri molto simili all’Olanda, ma questo non significa nulla.
Il Belgio ci ha battuto 3-2 in Turchia nella VNL, le Orange le abbiamo incrociate una volta sola volta quest’anno, ma era un gruppo giovanissimo.
In questa marcia d’avvicinamento, stiamo recuperando le intese tra le giocatrici, che sono un aspetto fondamentale per noi. Credo che dovremo lanciare la nostra macchina al massimo della velocità e poi farle dare una spinta ulteriore anche dal pubblico di Catania”.
In casa azzurra hanno parlato anche il capitano Cristina Chirichella, Monica De Gennaro e Paola Egonu.
Cristina Chirichella: “Non vediamo l’ora di iniziare. Affronteremo una partita alla volta, mettendo in campo sempre la massima concentrazione. Non ci siamo fatte idee sul futuro, pensiamo solo a giocarcela giorno per giorno e a dare il meglio. È sempre bello avere il pubblico dalla nostra parte, speriamo di avere un palazzetto pieno di persone che tifino con tutta la loro forza l’Italia”.
Monica De Gennaro: “Questo è un appuntamento molto importante. Le qualificazioni olimpiche saranno un crescendo di difficoltà: Kenya, Belgio e Olanda. Bisognerà affrontarle tutte nel migliore dei modi, con la giusta attenzione. Abbiamo tanta voglia di ottenere subito questa qualificazione olimpica, è il grande obiettivo della stagione”.
Paola Egonu: “È un’emozione fantastica e c’è tanta voglia di iniziare. Le squadre che affronteremo sono tre avversarie forti, che ci potrebbero mettere in difficoltà. Dipende comunque tutto da noi. Dal PalaCatania mi aspetto tanto affetto e, sicuramente, supporto. L’Olanda è la squadra con cui abbiamo giocato più spesso negli scorsi anni ed è quella che conosciamo meglio, anche se quest’anno non le abbiamo mai affrontate al completo. Questo, ovviamente, vale anche al contrario: conoscono i nostri punti deboli e sono convinta che sarà una sfida che vincerà chi riuscirà a resistere di più”.
Le azzurre in serata lavoreranno al PalaCatania, mentre domani mattina è in programma l’ultimo allenamento prima della sfida con il Kenya (ore 21.15 diretta RaiDue).
PRECEDENTI – La nazionale tricolore è sempre uscita vincitrice dalle quattro sfide disputate contro la formazione africana.