E’ uno dei volti nuovi dello staff tecnico del settore volley della Polisportiva Borghesiana. Lorenzo Lucà sta guidando i due gruppi Under 14 (che giocheranno campionati Uisp) e quello Under 16 (che si dividerà tra il campionato promozionale Fipav e probabilmente anche quello Uisp). “Si tratta di due gruppi abbastanza diversi – dice il coach – L’Under 16 ha un organico molto giovane per la categoria, tanto che alcune ragazze potrebbero fare ancora il campionato Under 14, ma ci sono atlete che hanno già una buona conoscenza pallavolistica. A livello caratteriale, inizialmente mi sono sembrate molto timide, ma nel giro di poco tempo si sono sciolte e hanno mostrato una personalità scoppiettante. Dal punto di vista tecnico alcune hanno mezzi di ottimo livello e ci sono anche ragazze con una fisicità importante. Siccome faranno il loro primo campionato federale (che inizierà tra un mese, ndr), non devono avere grandi pressioni di risultato, ma sono certo che possano fare un bel campionato. Nel torneo Uisp, invece, possono tranquillamente dire la loro per obiettivi importanti”. A Lucà è stato affidato anche il numeroso gruppo Under 14: “Abbiamo tante ragazze in quella fascia d’età e quindi la società ha deciso di fare due squadre. Il gruppo “Rosso” è un pochino più avanti, ci sono alcune ragazze con buona fisicità e proprietà coordinative. La squadra “Blu”, invece, è ai primi passi nel mondo della pallavolo e quindi deve solo pensare a mettere le basi e crescere. In ogni caso tutte le ragazze sono molto ricettive e questo è un aspetto fondamentale”. Lucà conclude parlando del modo in cui è approdato alla Polisportiva Borghesiana: “L’anno scorso ho allenato a Morena, ma le cose non sono andate come avrei voluto. Sono venuto a sapere quasi casualmente che alla Polisportiva Borghesiana cercavano qualche nuova figura tecnica e così sono entrato in contatto con la responsabile del settore volley Giuliana Montaldi e col presidente Stefano Criscuolo, parlando in seguito anche col direttore tecnico Stefano Loreti. Ho trovato una società molto ben organizzata e un ambiente tranquillo dove si può lavorare davvero bene”.

Articolo precedenteFestival Nazionale delle Università, domani il via alla Link Campus University
Prossimo articoloBologna, al via la EIMA International