Lunedì 1 e martedì 2 aprile “Progetto Regioni – Metti in Gioco il tuo Talento” ha fatto tappa nella Lazio. Una due giorni di allenamento e qualificazione presso il Centro di Preparazione Olimpica “Giulio Onesti” di Roma, a cui hanno partecipato le ragazze classe 2004 e 2005, per un totale di 65 atlete selezionate tra le società del territorio. A dirigere i lavori, insieme allo staff tecnico del Centro di Qualificazione Regionale FIPAV Lazio formato da Simonetta Avalle, dal suo vice Francesco Rita e da Lorenzo De Marco, sono stati i componenti dello staff delle Squadre Nazionali, con la presenza del Prof. Luca Pieragnoli, il coordinatore Prof. Pasquale D’Aniello ed i collaboratori Federali Proff. Lorenzo Di Bello, Luca Parlatini e Gaetano Gagliardi.

“Questo progetto è nato per presentare alle ragazze una struttura e una modalità di allenamento che rispecchia le dinamiche del gioco a livello nazionale – ha dichiarato Luca Pieragnoli, responsabile nazionale dei processi selettivi della Federazione Italiana Pallavolo – Cerchiamo di comunicare che esiste una sola pallavolo, l’obiettivo è uniformare la base all’alto livello, adattandoci alle specificità regionali. Stiamo lavorando sulla tecnica, insistendo molto sulle letture delle singole situazioni di gioco, sui fondamentali, sulla biomeccanica, sulla gestione dello spazio e sui movimenti in fase di ricezione e d’attacco. Non bisogna soltanto insegnare a giocare, bisogna far capire alle ragazze i concetti. Con il CT Davide Mazzanti c’è un confronto costante e lui stesso è molto soddisfatto dal lavoro che sta facendo il Lazio. Per noi sono stati due giorni estremamente qualitativi. Con Simonetta Avalle c’è sintonia totale, nel modo di lavorare del CQR Lazio ci sono tanti aspetti che vengono approfonditi anche in Nazionale”.

“Sono due le parole che contano per noi: gioco e talento – ha aggiunto Pasquale D’Aniello, responsabile dei processi selettivi per l’area centro-sud – Ricerchiamo continuamente il talento prima su base territoriale, poi su quella regionale fino ad arrivare alla maglia azzurra. Il Lazio dal punto di vista del settore femminile è all’avanguardia e anche i suoi tecnici stanno crescendo molto. Una società di vertice come il Volleyrò sta trascinando tutto il movimento e si è creato un bel clima diffuso che tende all’eccellenza. Il Lazio sta raggiungendo risultati, come la vittoria al trofeo delle Regioni, perché tutte le società stanno formando molto bene le atlete e alzano il livello complessivo. Registriamo un trend di crescita è costante”.

Al termina del primo dei due giorni di lavoro si è svolto un aggiornamento Regionale valevole per tutti gli allenatori di 1-2-3 Grado interessati. Al Regional Day hanno partecipato Andrea Burlandi, presidente FIPAV Lazio, Claudio Martinelli, presidente FIPAV Roma, il responsabile eventi regionali Luciano Cecchi, il consigliere Pietro Colantonio e Federico Pietrogiuli, responsabile allenatori e coordinatore organizzativo.