Prenderà il via il 25 giugno a Orano in Algeria la 19ª edizione dei Giochi del Mediterraneo. La partenza delle Nazionali di pallavolo, maschile e femminile, che prenderanno parte alla competizione è fissata per la giornata del 23 giugno da Roma.

Oltre alla rappresentativa tricolore, che conta sulla presenza di 370 atleti per impegnati in 24 discipline, parteciperanno alla competizione le delegazioni di altri 25 Paesi dell’area mediterranea. A quelli che si affacciano direttamente sul Mediterraneo si aggiungono infatti altri stati dell’area privi di accesso diretto a tale mare (Andorra, Kosovo, Macedonia del Nord, Portogallo, San Marino e Serbia).

La formazione maschile sarà guidata dal tecnico Vincenzo Fanizza, mentre sulla panchina di quella femminile siederà Luca Pieragnoli. La Nazionale maschile è stata inserita nel Girone A e affronterà Egitto (26 giugno) e Macedonia del Nord (27 giugno). La Nazionale femminile, invece, giocherà nel Gruppo C e incontrerà Spagna (26 giugno), Turchia (27 giugno) e le padrone di casa dell’Algeria (28 giugno). Il torneo prevede una fase eliminatoria a gironi (dal 26 al 28 giugno), i quarti di finale (30 giugno), semifinali (2 luglio) e finali per l’assegnazione delle medaglie (4 luglio). Le Nazionali che perderanno le partite dei quarti di finale nelle giornate dell’1 e 2 luglio disputeranno le finali 5°-8° posto. Le partite del torneo femminile saranno giocate nell’impianto Bir El Djir Sports Hall, mentre il torneo maschile, le semifinali e le finali (sia maschili che femminili) si svolgeranno all’Hammou Boutlèlis Sports Palace.

All’ultima edizione dei Giochi del Mediterraneo, che si è tenuta nell’estate 2018 a Tarragona in Spagna, gli azzurri hanno conquistato la medaglia d’oro, mentre la Nazionale femminile ha chiuso la competizione al 5° posto.

Le due squadre azzurre arrivano a questo primo appuntamento dell’estate dopo aver svolto diversi collegiali di allenamento.

Articolo precedenteULN Consalvo, la scuola calcio “spopola” al torneo di Francavilla
Prossimo articoloFisdir, atletica e tennis tavolo, 19 medaglie mondiali per l’Italia (in due giorni)