La prima volta della serie D femminile del Volley Club Frascati. Le ragazze di coach Alessandro Nulli Moroni, al terzo tentativo, hanno vinto la prima gara di campionato sabato scorso: è accaduto nel match casalingo contro Pomezia, piegata per 3-2 al termine di una gara molto emozionante come racconta l’alzatrice classe 2007 Cristina Eramo: “Il primo set lo abbiamo iniziato molto bene, dominandolo nel punteggio. Poi probabilmente abbiamo pensato di poter vincere comodamente la partita e abbiamo avuto un passaggio a vuoto nel secondo e terzo parziale che il Pomezia è riuscito a portare a casa. A quel punto, però, non abbiamo mollato e siamo tornate in partita vincendo il quarto set e alla fine giocando un tie-break combattivo, vinto col punteggio di 15-11. Dopo aver perso le prime due partite, questa vittoria ci può dare tanta fiducia: ora sappiamo di poter dire la nostra anche in questo campionato, ma dobbiamo solo pensare ad affrontare ogni gara al meglio”. Il team frascatano, infatti, gioca la serie D praticamente con il gruppo che disputa pure l’Under 16 Eccellenza: “Sono arrivate diverse ragazze nuove, ma si è creato subito un bello spirito – dice la Eramo, che tra l’altro è capitano della D – Siamo molto legate dentro e fuori dal campo”. La giovane alzatrice è un prodotto purissimo del vivaio del Volley Club Frascati: “E’ il mio ottavo anno qui: abito a pochi passi dal palazzetto e mi sono sempre trovata bene in questo club. Nel corso del tempo ho conosciuto tanti allenatori bravi che mi hanno fatto crescere. L’obiettivo personale è sempre quello di puntare al massimo, sarebbe bello esordire in serie C già quest’anno”. A proposito di tecnici, è stato positivo l’impatto con Nulli Moroni: “Un allenatore che viene da un’esperienza di alto livello nella serie B1. Ci tratta da atlete “grandi” e questo mi stimola a dare sempre di più”. La chiusura è sulle aspettative in Under 16: “Un campionato difficile che annovera alcune compagini che hanno la prima squadra in B2. Non ci siamo poste obiettivi particolari, vedremo più avanti cosa saremo in grado di fare”.

 

Articolo precedenteLuise premiato a Padova per il bis nel Ciras
Prossimo articoloAdrenaline24h e Victorious protagonisti al salone auto e moto d’epoca 2022