Dopo la conferma di De Paola, arriva da Sabaudia un altro posto quattro: Cesare Gradi, classe 1988 per 195 cm di altezza, autore, tra l’altro, la passata stagione di 26 punti al PalaMalè anche se da opposto, andrà a rafforzare il reparto schiacciatori del Tuscania Volley versione 2020/2021.
Dopo aver giocato a più riprese nella massima serie, il forte martello romano, cresciuto però in Umbria, ha a lungo militato in A2 ed è una vecchia conoscenza di coach Paolo Tofoli avendolo già allenato a Siena.
Finora hai incontrato più volte il Tuscania come avversario. Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta della società viterbese?
“Ho incontrato più volte Tuscania ma la conoscevo già prima che facesse il salto in A2. Negli anni trascorsi in serie A ha sicuramente mostrato di essere una società in crescita, con la voglia di non accontentarsi mai e ben organizzata. Sono molto felice che abbia pensato a me come suo prossimo giocatore; ho accettato molto volentieri perché nelle ultime stagioni ha avuto grandi obiettivi che voglio raggiungere con i miei futuri compagni che per la maggior parte conosco e stimo”.
Quali traguardi ti poni, sia personali che di squadra, per la prossima stagione? Insomma, cosa ti senti poter promettere ai tifosi?
“I miei obiettivi sono molti, in primis mettermi in gioco da schiacciatore e non più da opposto, migliorarmi ogni giorno di più e dare tutto il mio contributo per vincere. Conosco molti dei futuri compagni di squadra e con loro sono sicuro che daremo battaglia fino all’ultimo pallone. Spero che i nostri tifosi possano tornare numerosi a sostenerci, gioire e soffrire insieme a noi fino alla fine”.