È arrivato il terzo successo in altrettante gare per la nazionale under 16 femminile impegnata nei Campionati Europei di categoria, dove ha superato il Belgio con un secco 3-0 (25-20, 25-18, 25-18).
Un successo maturato al termine di una gara condotta con sapienza e lucidità, nel quale le ragazze di D’Aniello hanno saputo gestire al meglio i momenti di difficoltà, meritandosi di fatto i tre punti.
Le azzurrine, infatti, hanno mostrato ancora una volta una prova precisa e senza sbavature, contenendo al minimo gli errori ed essendo in grado di sfoderare una prestazione efficace in tutti i fondamentali e soprattutto a muro (9-5 il confronto).
Grazie al successo di ieri sera, la selezione tricolore aggancia la Turchia in testa al girone con 3 vittorie e 9 punti. In ottica qualificazione, sarà determinante la gara di mercoledì contro la Serbia (ore 19.30), nella quale all’Italia basterà conquistare un punto per essere matematicamente qualificata alle semifinali.

L’azzurrina Greta Catania non è potuta scendere in campo questa sera a causa di un calo di pressione verificatosi dopo gli inni nazionali. La ragazza, è stata immediatamente assistita dal medico federale che ne ha accertato le condizioni e da domani sarà regolarmente in gruppo.
Il Ct Pasquale D’Aniello, che ha dovuto fare a meno anche di Salviato a causa di un attacco febbrile, ma ha potuto contare sul rientro di Polesello, ha schierato il sestetto composto da Orlandi in palleggio, Giacomello opposto, Ribechi e Bellia schiacciatrici, Munarini e Polesello al centro e Marinoni come libero.
Nel primo parziale, le azzurrine sono partite subito forte, riuscendo ad accumulare un margine rassicurante di vantaggio (13-8). Il Belgio, poi, ha provato a farsi nuovamente sotto (18-16) ma nel finale è stato dell’Italia lo spunto decisivo (25-20).
Secondo set che ha seguito l’andamento di quello precedente. Dopo una breve fase di equilibrio iniziale, infatti, sono state le azzurrine a dare una sterzata trovando un fondamentale allungo sul (16-11). Nel finale, poi, l’Italia ha gestito al meglio il vantaggio fermando sul nascere i tentativi di rimonta delle belghe anche grazie ad un paio di buone combinazioni a muro e chiudendo avanti (25-18).
Anche nel terzo set la musica non è cambiata e le azzurrine, dopo aver trovato un buon parziale sul (16-11) hanno giocato sul velluto dettando i ritmi della gara. Nel finale è bastata una buona gestione per chiudere il match e portarsi a casa questa terza importante vittoria (25-18).