La Nazionale Italiana Under 21 maschile si prepara per affrontare le semifinali dei Campionati del Mondo di categoria che si stanno svolgendo in Italia e Bulgaria. Gli azzurrini giocheranno con la Polonia sabato 2 ottobre alle ore 19 al PalaPirastu di Cagliari. Nell’altra semifinale, in programma sabato alle ore 16, saranno Russia e Argentina a giocarsi l’accesso alla finale per l’Oro.

La formazione tricolore arriva a questo importante appuntamento con sei vittorie (senza perdere mai un set) su sei, concludendo la seconda fase da prima in classifica a punteggio pieno. Gli avversari, giunti nella mattinata di oggi a Cagliari, invece hanno ottenuto cinque successi nelle due fasi concludendo la Pool F di Sofia al secondo posto alle spalle della Russia.

A due giorni da questa importante sfida ha parlato il capitano degli azzurrini Tommaso Rinaldi: “Il percorso fatto fino a questo momento è stato eccezionale. Siamo consapevoli dei nostri mezzi e queste vittorie rispecchiamo quello che ci aspettavamo nella prima e seconda fase di questo Mondiale, i successi di questi giorni sono il frutto di tanto allenamento. Le vere sfide arrivano ora, sabato infatti ci attende una semifinale impegnativa contro la Polonia”.
Rinaldi prosegue parlando anche dell’ultimo match di ieri contro il Belgio: “Anche se la partita di ieri non aveva molto valore perché eravamo già qualificati alle semifinali abbiamo comunque voluto chiudere al meglio il girone con una vittoria. Qualche momento di difficoltà c’è stato ma non ci siamo disuniti e abbiamo vinto anche questo match per 3 a 0.

In vista dell’incontro di sabato da capitano dirò al resto del gruppo che da cinque mesi ci stiamo allenando tutti i giorni per essere pronti alle sfide che contano. Prima abbiamo la semifinale contro la Polonia e vogliamo fare bene per andare a giocarci poi la finale contro Russia o Argentina. Da parte mia cercherò di caricare ognuno dei miei compagni dicendo loro che ci siamo impegnati davvero tanto per essere qui e dovremo dare il massimo per centrare il nostro obiettivo.
Siamo una squadra molto unita e questo gruppo è davvero fantastico. Giochiamo insieme da diversi anni nelle varie selezioni giovanili e ci conosciamo molto bene. Il lavoro quotidiano e il grande impegno che ci mettiamo in ogni singolo allenamento – prosegue Rinaldi – credo siano i fattori chiave di questi nostri risultati. Stiamo preparando la sfida di dopodomani contro la formazione polacca, credo che arrivati a questo punto dopo tanti allenamenti e partite nelle gambe la differenza la farà l’approccio mentale alla gara. Noi dobbiamo partire sin da subito carichi e aggressivi e imporre il nostro gioco”.