Nella partita più delicata della stagione l’Acqua & Sapone Roma tira fuori una prestazione gagliarda, tosta e batte per 3-1 la Sigel Marsala. Grazie alla voglia di non arrendersi e di combattere la squadra di Micoli riesce a incamerare tre punti fondamentali per la lotta salvezza. Roma c’è, vive e lotterà fino alla fine, un successo voluto e ottenuto con le unghie e la capacità di un gruppo di non mollare. Purtroppo i risultati dagli altri campi non aiutano la causa, infatti Cutrofiano rimane a 6 punti di duistanza, a 7 da Montecchio e Pinerolo. Ma la squadra romana vista contro le siciliane fa ben sperare per le prossime giornate, sarà fondamentale la prossima sul campo di Montecchio. Una Roma che nella prima di ritorno di questa pool salvezza è salita sulle montagne russe. Nel primo set ha giocato in maniera attenta e precisa con spirito indomito e una fase break molto attenta. Dal 17-15 Percan e compagne hanno preso il largo e chiuso sull’1-0. Nel secondo le parti si sono invertite e da metà parziale Marsala ha spinto e chiuso. Roma si è ripresa nel terzo con grande attenzione e caparbietà, imprimendo un ritmo al servizio e in attacco. Ma la cosa più incredibile è avvenuta nel quarto set, un inspiegabile black out, subito in apertura 10-2 per Marsala, che si spinge avanti fino al 15-5. Poi tra le romane è scoccata la scintilla, il cambio repentino e la tendenza cambiata improvvisamente. Una grande rimonta culminata con il 24-21. Ci sono voluti quattro match point per chiudere. Lea Cvetnic migliore in campo con 22 palloni a terra, Valentina Caracci esordio in A2, centrale classe ‘97, ha siglato 9 punti.

Il pensiero del coach Stefano Micoli: “Dobbiamo dare merito a queste ragazze che ci hanno creduto fino alla fine, non dobbiamo mollare e crederci in ogni partita. Marsala ha difeso moltissimo, noi siamo andati a fasi alterne, ma il servizio è stato davvero decisivo. Abbiamo dato tutto in ogni fondamentale, dobbiamo pensare a una partita alla volta. La voglia di rimanere aggrappati alla serie A2 c’è e si è visto”.