VENEZIA 2018 Venice Hospitality Challenge 2018 photo © Matteo Bertolin

Assistere a una regata di maxi-yacht che si disputa a pochi metri dalla riva può accadere solo a Venezia. Sedici celebri imbarcazioni, condotte da altrettanti skipper di fama internazionale, sono pronte a sfidarsi sabato 16 ottobre a Venezia nella sola e unica regata che si disputa interamente nel cuore della città e che quest’anno fa parte delle celebrazioni per i 1600 anni del lungo e significativo passato della Serenissima che ha attraversato le epoche arricchendosi di storia, arte e tradizioni ineguagliabili.

L’ottava edizione della Venice Hospitality Challenge si correrà sabato 16 ottobre con partenza alle 13.30.  Un’occasione da non perdere per il pubblico e gli appassionati che potranno ammirare da vicino famosi skipper darsi battaglia davanti alle Rive di San Marco per conquistare l’ambito “Cappello del Doge” realizzato ogni anno da una vetreria storica veneziana e divenuto simbolo della manifestazione. La manifestazione coinvolge l’alta hôtellerie veneziana che fin dalla prima edizione sostiene questo evento che riunisce la passione per il mare e l’amore per la città di Venezia.

VENEZIA 2018
Venice Hospitality Challenge 2018
photo © Matteo Bertolin

Il pubblico potrà seguire la regata dalle rive del bacino di San Marco, da Punta della Dogana, dalla Giudecca e dalle Zattere. Per tutti gli appassionati che non potranno essere a Venezia sarà comunque possibile seguire l’evento attraverso la diretta streaming visibile dalla pagina Facebook della Venice Hospitality Challenge e dal profilo Instagram “Generali Italia”. La voce di Alessandro Pavanati di Velaveneta racconterà le emozioni della regata mentre il commento tecnico sarà affidato a Ruggero Tita, medaglia d’oro di Tokyo 2020 con i catamarani Nacra 17.

L’impegno verso la sostenibilità ambientale è un obiettivo condiviso dal Comune di Venezia, dallo Yacht Club Venezia e dagli hôtel e team partecipanti. L’Amministrazione Comunale, la Venice Hospitality Challenge e lo Yacht Club Venezia hanno sottoscritto nel 2018 la Charta Smeralda, protocollo etico di One Ocean Foundation volto alla diffusione a livello internazionale della consapevolezza sulle problematiche inerenti l’ecosistema marino. In quest’ottica lo Yacht Club Venezia ha fatto appositamente realizzare da MureaDritta magliette ecosostenibili con materiali ricavati dagli scarti in PET delle bottiglie di plastica.

VENEZIA 2018
Venice Hospitality Challenge 2018
photo © Matteo Bertolin