Dopo due giornate la Bacardi Cup Invitational Regatta viaggia a pieno regime. Anche nel Day 2, caratterizzato da una brezza capricciosa oscillante tra i 10 e i 16 nodi, il Comitato di Regata ha mandato in archivio tre prove, sfruttate al meglio dall’equipaggio di Catapult (oggi 1-2-1) per portarsi al comando della classifica. Il team di Joel Ronning, che nel 2016 ha fatto suo il titolo iridato a San Francisco con John Kostecki al posto di Victor Diaz De Leon, ha mostrato un passo invidiabile, dettaglio che, unitamente alle ottime scelte tattiche, ha fatto guadagnare a USA-982 quattro punti di margine su Calvi Network (12-3-2).

Il team di Carlo Alberini, dal canto suo, è stato protagonista di un’altra giornata positiva, anche se, nel corso della prima prova, finita poi scartata, ha commesso un errore in fase di ammainata del gennaker costato punti pesanti. Nonostante ciò, i parziali raccolti sino ad ora garantiscono al Lightbay Sailing Team un “tesoretto” di undici lunghezze rispetto a Surge (8-11-5) di Ryan McKillen, terza forza della classifica davanti a Mr. Pitiful (2-1-3), con il medagliato olimpico Lucas Calabrese in pozzetto, e g-Spottino (9-15-8) di Giangiacomo Serena di Lapigio e del tattico Ettore Botticini.

La Bacardi Cup Invitational Regatta terminerà oggi con lo svolgimento delle ultime due prove: sulla Biscayne Bay si aspettano condizioni di brezza medio leggera.