Una immagine tratta dal web del segretario nazionale USIGRAI
Una immagine tratta dal web del segretario nazionale USIGRAI

Il segretario nazionale dell’USIGRai (Unione Sindacale Giornalisti Rai), Vittorio Di Trapani, è tornato a criticare la Lega Serie A per la scelta di giocare in Arabia Saudita la finale di Supercoppa italiana tra Juventus e Milan, in programma il 16 gennaio, perché alcuni settori dello stadio di Jedda saranno riservati ai soli uomini. “La Lega Serie A prova vergogna nell’accettare che esistano settori dello stadio “riservati agli uomini”? Per 7 mln di euro Lega Serie A accetta regole contrarie alla nostra Costituzione“. Lo ha dichiarato, nelle ultime ore, all’Adnkronos, il n.1 di USIGRai.

Il mese scorso il sindacato dei giornalisti Rai aveva stigmatizzato la Lega di A, per la scelta di giocare a Jedda, malgrado le notizie sul brutale assassinio del giornalista Jamal Khashoggi (lo scorso 2 ottobre 2018 presumibilmente all’interno del consolato saudita di Istanbul), che chiamano in causa proprio il principe ereditario saudita.