Primo giorno di gara estremamente impegnativo per Simone D’Ambrosio (Fiamme Oro) e Fiammetta Rossi (Fiamme Oro), in pedana oggi per la gara di Fossa Olimpica dell’Universiade 2019 di Napoli. Il forte caldo che rende cocente il campo di Durazzano (BN) e le batterie che si sono susseguite rapidamente, quasi senza pausa tra l’una e l’altra, non hanno facilitato le prove dei nostri atleti. Il giovane tiratore di Crispano (NA), reduce da stato febbrile, ha accusato un leggero calo fisico negli ultimi piattelli della terza serie, chiusa con 21/25, ottenendo il settimo posto con un totale di 70/75. Tre zeri negli ultimi nove piattelli della terza serie hanno purtroppo macchiato la sua prestazione, che lo aveva visto mettere a segno 24/25 nella prima e 25/25 nella seconda. Secondo posto per Fiammetta Rossi con il punteggio totale di 71/75, ottenuto con 23/25 nella prima serie, 25/25 nella seconda e di nuovo 23/25 nella terza. Da evidenziare che entrambi i nostri Azzurrini del Trap, studenti di Giurisprudenza, sono stati impeccabili nella seconda serie, non mancando nemmeno un piattello.

Il tecnico federale Daniele Lucidi si è detto comunque soddisfatto della loro prestazione, ben consapevole delle climatiche non proprio ideali per disputare la gara. “Dato il forte caldo e le serie molto ravvicinate non è andata al meglio– ha dichiarato appena conclusa la gara – Ma l’importante è tenere duro per entrare in finale domani e giocarcela al meglio. Domani si riparte da zero”. D’Ambrosio e Rossi saliranno in pedana alle 10.30 per la prima serie e per la successiva alle 12.00, con la finale femminile in programma alle 15.00 e quella maschile alle 17.