San Paolo Ostiense e Virtus Roma sono le due nuove regine dell’Under 18 targata FIPAV Roma. Il San Paolo nel maschile e la Virtus nel femminile, al termine di due finali terminate entrambe 3-1 e giocate con grande qualità dalle formazioni capitoline. Spettacolo, divertimento, fair play e grande pallavolo: non poteva che iniziare con questo entusiasmo il ciclo di finali territoriali della stagione 2019-20. Le prime si sono giocate a Fonte Nuova e Ostia (le 8 squadre partecipanti sono già qualificate alla fase d’eccellenza regionale), con il supporto organizzativo delle società ospitanti Ics Volley Santa Lucia e Volleyball Santa Monica.

Nell’Under 18 maschile il San Paolo Ostiense ha vinto in quattro set contro la Volley Team Monterotondo. La squadra guidata da Pratesi ha preparato molto bene la sfida, sfruttando alla perfezione i momenti di confusione dei ragazzi di Monterotondo, autori di troppi errori nei set vinti dai rossoblù. I punteggi di secondo (14-25) e quarto set (16-25) certificano una vittoria conquistata con merito da Feliziani e compagni. Un titolo, quello del San Paolo, che conferma la società ai vertici della pallavolo territoriale. Il titolo di MVP, con annesso trofeo, è andato al centrale Tiziano Daddi, sempre molto efficace nei primi tempi e a muro. Al terzo posto si è classificata l’Apsia Volley Club che ha perso il primo set contro il Volley Club Tuscolano e poi si è reso protagonista di una rimonta notevole.

Nel femminile la medaglia di bronzo è andata all’Sck Volley Santa Monica che davanti al suo pubblico ha superato 3-1 un’Albano Albalonga poco convincente nei primi due set e battagliera nei restanti due. Curioso siparietto a fine match: Constantin, centrale dell’Albano, festeggiava proprio oggi i 18 anni e ha ricevuto per ricordo una maglietta della Nazionale italiana di pallavolo, oltre agli auguri di buon compleanno da parte delle compagne e delle avversarie. A conquistare il titolo è stata la Virtus, al termine di una finale ricca di contenuti emotivi e tecnici: meglio in Green in avvio di partita (25-23), poi Consorti e compagne hanno tirato fuori con orgoglio energie e giocate, riuscendo a conquistare gli altri tre set. Le gialloblù sono state più incisive al servizio e precise in attacco. A suonare la carica è stata la schiacciatrice Ilaria Pavanetto, premiata dalla FIPAV Roma come miglior giocatrice della finale. Presenti agli eventi i consiglieri del Comitato Territoriale Luca Liguori, Maria Rosaria Gaito e Massimiliano Macchioni. Le gare sono state arbitrate dagli ufficiali di gara Daniele Amicarella, Luigi Dell’Orso, Matteo Buzzurro, Giorgia Conti, Antonio Pescatore e Ivan Dughetti.