Terza ed ultima giornata della fase a gironi, sul terreno di gioco dello stadio Aristide Paglialunga di Fregene, per il Trofeo Karol Wojtyla 2017, torneo internazionale di calcio giovanile in memoria di Papa Giovanni Paolo II riconosciuto dall’UEFA, che anche in questa edizione affianca l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra. La stessa ANVCG ha proposto che, in concomitanza con la Giornata nazionale per le vittime civili di guerra (1 febbraio), il campionato italiano di calcio celebri tale ricorrenza che è stata istituita per legge votata all’unanimità da Camera dei Deputati e Senato della Repubblica Italiana.

FROSINONE CALCIO – A.S. ROMA 3-2 – Il Frosinone è la prima finalista del Trofeo Karol Wojtyla 2017. Dopo la vittoria contro il Brno, la squadra di Falso si ripete battendo per 3-2 la Roma nell’ultima partita del Girone A. L’inizio sembra equilibrato, ma i ciociari trovano il vantaggio al 22’ con Simonelli e, dieci minuti più tardi, raddoppiano con Mastromattei. Sul finire della prima frazione di gara, però, la Roma accorcia le distanze grazie ad una bella punizione trasformata da Cangiano. Nella ripresa i giallorossi entrano più motivati e al 28’ trovano il pareggio con Bamba, ma due minuti più tardi l’arbitro espelle Barbarossa ed i ragazzi di Baldini restano in 10. La superiorità numerica giova al Frosinone che, a 5’ dal termine, trova il definitivo 3-2 con Mancini. La vittoria proietta il Frosinone in testa al Girone A con 6 punti, seguito da Zbrojovka Brno (3) e Roma (0), aprendo le porte della finale all’undici di Falso.

SFF ATLETICO – S.S. LAZIO 2-3 – La Lazio trionfa 3-2 contro l’Atletico nell’ultima partita del Girone B, ma in finale va il Rijeka. Nonostante il risultato, è l’Atletico a partire meglio ed a trovare il vantaggio all’11’ con D’Andrea, che già in precedenza si era reso pericoloso. Nella ripresa la Lazio entra in campo con un altro piglio e, al 5’ della seconda frazione di gara, trova il pareggio con un gran destro al volo di Fidanza. Passano solo 5 minuti e i biancocelesti siglano il 2-1 grazie a Paglia, che trasforma un calcio di rigore. Al 20’ del secondo tempo, però, è di nuovo pareggio grazie a Ioli, ma a 15’ dalla fine i biancocelesti siglano il definitivo 3-2 con Spurio.
La vittoria della Lazio consente al Rijeka di rimanere al primo posto nel Girone B con 4 punti – seguito dai biancocelesti a 3 e dall’Atletico a 1 – e di disputare la finale del torneo.

Frosinone e Rijeka, quindi, vincono i rispettivi gironi e si qualificano per la finale in programma sabato 2 settembre 2017, alle ore 17.30, sul terreno di gioco dello stadio Aristide Paglialunga di Fregene.