Luca Petrella (Beta) vincitore TR1 a Paularo

Emozioni, sorprese, colpi di scena e confronti dall’elevato tasso tecnico. Questi sono stati gli elementi distintivi di una piovosa giornata di gara vissuta dal Campionato Italiano Trial a Paularo (UD). La serie tricolore, giunta nel fine settimana del 27-28 luglio al quarto dei sei eventi previsti dal calendario, ha proposto ai piedi delle Alpi Carniche un appuntamento ricco di contenuti, coadiuvato da una considerevole adesione in termini di partecipanti e da alcuni verdetti inaspettati. La regia organizzativa del Moto Club Carnico ha garantito la buona riuscita dell’evento con le 12 zone, ripetute in 2 giri, che hanno sincerato i successi nelle classi al via di Luca Petrella (TR1-Internazionale), Sergio Piardi (TR2), Michele Ruga (TR3), Cristian Bassi (TR3 125), Ivan Giovacchini (TR3 Open), Michael Vignaroli (TR4), Edoardo Verdari (E-Trial) e la riconferma di Alex Brancati nella graduatoria Femminile.

La notizia di giornata è inevitabilmente rappresentata dal successo di Luca Petrella nella top class TR1-Internazionale. Con un superlativo secondo giro il giovane trialista lecchese, portacolori ufficiale Beta, ha posto fine alla sequenza di 37 vittorie consecutive nell’Italiano Trial di Matteo Grattarola, secondo confermandosi capo-classifica di campionato con i colori del Sembenini NILS Montesa RedMoto Trial Team. Nel confronto per il terzo gradino del podio Gianluca Tournour (Team SPEA GasGas Italia NILS) ha avuto ragione per 4 penalità rispetto a Pietro Petrangeli (Sherco) con il giovane Lorenzo Gandola (Vertigo) a completare nella top-5, a seguire nell’ordine Andrea Riva (Team TRRS Italia), Filippo Locca (Beta Team Locca), Giacomo Saleri (Beta) e Francesco Iolitta (TRRS).

La TR2 ha riproposto sul gradino più alto del podio il detentore della “tabella leader” Sergio Piardi (Beta) in grado di regolare Luca Corvi (Team SPEA GasGas Italia NILS) ed il poleman Stefano Bertolotti (Beta), a seguire il vice-Campione del Mondo Trial125 Carlo Alberto Rabino (Beta) e Manuel Copetti (Team TRRS Italia). Nella classe TR3 vittoria e leadership di campionato in un sol colpo per Michele Ruga su Scorpa con 3 penalità di vantaggio rispetto a Matteo Bosis, 8 a scapito dell’ormai ex capo-classifica Andrea Gabutti (Team TRRS Italia). Passando alla TR3 125 riservata ai giovani talenti da 14 a 21 anni di età, ritorno sul gradino più alto del podio di Cristian Bassi (Beta) con il podio completato da Valentino Feltrin (GasGas) e Dario Doglio (Team SPEA GasGas Italia NILS). Ivan Giovacchini (Beta) si è invece imposto agevolmente nella TR3 Open davanti a Paolo Lazzaroni (TRRS) e Giovanni Pizzini (Beta), discorso similare nella TR4 con Michael Vignaroli (Beta) a precedere Roberto Prina (Beta) e Davide Nava (GasGas). La E-Trial, classe espressamente riservata alle moto elettriche, Edoardo Verdari ha messo a segno un’altra vittoria con la Electric Motion del Future Trial Team davanti ai compagni di squadra Gian Paolo Concina e Francesco Vignola.

Poker di successi nella graduatoria Femminile per la Campionessa italiana in carica Alex Brancati (Beta), uscita vittoriosa anche dal quarto appuntamento stagionale con Martina Gallieni (TRRS Italia), Emanuela Spadoni (GasGas) e Jasmine Rosina Conti (GasGas), con quest’ordine, a seguire.

Insieme ai “grandi” dell’Italiano Trial, sempre a Paularo è andato in scena il quarto appuntamento stagionale del Campionato Italiano MiniTrial 2019 con impegnati i giovanissimi di almeno 8 anni compiuti. Impreziosita da un buon numero di partecipanti, in azione un un percorso chiuso al traffico e reso ancor più facilitato per i neofiti della specialità, nelle classi in gara si sono registrate conferme e sorprese tra i “Campioni di domani”. Partendo dalla MiniTrial A, Giacomo Brunisso ha messo a segno la personale quarta affermazione consecutiva in quattro gare. Primo hurrà a firma Antonio Cicchino nella MiniTrial B, mentre Matteo Cella ha fatto sua la terza vittoria nella MiniTrial C. Con l’ennesima vittoria Alice Bergamo si è invece assicurata il trionfo stagionale nella MiniTrial D, da segnalare i successi nelle altre due graduatorie in gara di Lorenzo Zeccarelli (MiniTrial Open) e di Giulietta Treu (Femminile B).