Arrivano i primi verdetti stagionali per la fossa universale che, domenica 4 febbraio, dalle linee di tiro del Trap Concaverde di Lonato del Garda, ha visto assegnare gli scudetti regionali del campionato invernale. È stata una domenica caratterizzata da un bel clima sereno, con una temperatura sopra la media stagionale, che ha consentito ai 160 tiratori in gara di esprimersi al meglio delle proprie potenzialità. A confermarsi campioni, dopo le splendide performance degli anni passati, sono state le irriducibili furie bianco-rosse del Trap Pezzaioli. La squadra monteclarense (1243), al termine delle tre prove, ha preceduto di 24 lunghezze il sodalizio pavese dell’Eurotrap (1219) e di 39 piattelli i beniamini di casa delle Frecce Verde-Oro (1204). A festeggiare altrettanti scudetti lombardi individuali sono stati: l’Eccellenza Francesco Galvagni (Pezzaioli); il prima categoria Roberto Armani (Frecce Verde Oro Concaverde); il seconda categoria Claudio Franzoni (Pezzaioli) e il terza categoria Manuel Faletti (Pezzaioli). Passando al settore “qualifiche”, gli allori regionali sono stati assegnati a Graziano Borlini (Pezzaioli) per i veterani; Renato Mantoan (Eurotrap) per i master; Giorgio Fazzari (Milano Trap) per i disabili; Daniela Mazzocchi (Milano Trap) per le ladies e Lorenzo Ferrari (Pezzaioli) per gli junior. «I miei più sentiti ringraziamenti – ha detto il delegato regionale Fitav Daniele Ghelfi – vanno a tutti i partecipanti e alle società (Belvedere, Accademia e Concaverde) che hanno ospitato questa competizione. La stagione è iniziata nel migliore dei modi, ma è già tempo di guardare al futuro. Per questo motivo, ben vengano suggerimenti che ci consentano di migliorare e organizzare al meglio le tante gare in programma».

Una menzione particolare va, ovviamente, al campione regionale della categoria Eccellenza, Francesco Galvagni, da cui ora ci si attende un risultato di pari spessore anche a livello nazionale. «Sono arrivato carico e fiducioso a questa prova e spero che tutta la stagione prosegua così com’è iniziata. Mi piace questa specialità e cercherò di ripetermi anche a livello nazionale – ha commentato l’atleta del Pezzaioli – Sono molto contento per i risultati individuali e collettivi della mia società, che ha dimostrato di essere un gruppo forte e affiatato». Parole condivise dal presidente Luigi Beatini, che ha sottolineato «la grande prova dei tiratori del Pezzaioli, che sono riusciti a sbancare quasi tutti i premi in palio. Non bisogna però dimenticare la grande professionalità degli organizzatori e dei direttori di tiro, senza i quali certe competizioni non potrebbero essere effettuate».

Soddisfatto, infine, sia per l’andamento della gara che per la buona prova della sua squadra, il presidente del Concaverde Ivan Carella, che ha così commentato: «È stata una grande soddisfazione avere potuto ospitare la terza e ultima prova del campionato regionale di fossa universale. I numeri di questa disciplina parlano chiaro ed è con grande impegno che noi gestori dei campi di tiro dedichiamo e dedicheremo un’attenzione sempre maggiore a questa specialità». L’appuntamento, ora, è per il 25 febbraio, quando saranno assegnati i titoli regionali della sorella olimpica di questa disciplina.