Argentario
Argentario

Svolta a monte Argentario la cinquantacinquesima edizione dei campionati italiani di Tiro alla Targa. In tre giorni parzialmente flagellati dal maltempo ci sono state significative affermazioni degli atleti e delle società laziali. Nella specialità dell’arco olimpico maschile il titolo assoluto sfugge a David Pasqualucci (Aereonautica Militare) reduce da Rio che si deve accontentare del bronzo consolandosi comunque con il titolo di classe juniores. Va invece all’atleta di Tarquinia Anastasia Anastasio (Marina Militare) il titolo assoluto specialità Compound. Il Lazio fa doppietta nell’olimpico assoluto maschile a squadre dove vincono gli Arcieri Torrevecchia (Caruso, Mandia, Molfese) che superano in finale i genzanesi del Tempio di Diana (Pasqualucci, Pivari, Rivaroli); ancora nell’olimpico oro al Torrevecchia nel mixed team con i fratelli Mandia. Sono invece medaglia di bronzo le arciere del Torrevecchia (Mandia, Mercuri, Romoli) nel femminile a squadre mentre nel mixed team juniores è argento la coppia Romano-Pasqualucci (Tempio di Diana) e bronzo Mercuri-Orsaia (Arcieri Torrevecchia). Nell’arco compound doppia vittoria (fatto mai accaduto in precedenza) nelle squadre sempre per gli arcieri del Torrevecchia: al successo di Anastasio, Menegoli e Spano nel femminile fanno sponda Bernardini, Carminio e Polidori. A questa messe di affermazioni negli Assoluti si vanno ad aggiungere oltre alla citata affermazione di Pasqualucci nella classe juniores altre sette medaglie d’oro nei titoli di classe condite da altri due argenti e tre bronzi; oltre agli Arcieri Torrevecchia (che hanno fatto la parte del leone pure a livello nazionale) e Tempio di Diana affermazioni e medaglie anche per Lazio Archery, Arco Club Appia Antica ed Arcieri Sagittario.