tiro-a-segno-1024x509
In palio, oltre ai titoli europei, le ultime carte olimpiche per accedere ai Giochi di Rio 2016

Ultima giornata di gare ai Campionati Europei a 10 metri di Gyor. Questa mattina si sono sfidate sulle linee di tiro del poligono ungherese le atlete di pistola ad aria compressa. La gara è stata vinta dall’ucraina Olena Kostevych (200.9) che si è lasciata alle spalle la bulgara Antoaneta Boneva (199.0) e la serba Zorana Arunovic. Migliore prestazione fra le azzurre in gara quella di Susanna Ricci (Torino) che ha chiuso al 19esimo posto (378). La compagna di squadra Giustina Chiaberto si è fermata al 50esimo posto (368).

La carabina 10 metri uomini ha ufficialmente chiuso le competizioni con la vittoria del russo Sergey Kamenskiy (207.2). Dietro di lui il bielorusso Illia Charheika (206.4) e il croato Petar Gorsa. Tra gli azzurri in gara spicca la prestazione di Lorenzo Bacci (Fiamme Oro), che è riuscito nelle ultime serie a recuperare chiudendo al 15esimo posto (623.0). Enrico Pappalardo (Marina) si è fermato al 24esimo posto (618.5) mentre Simon Weithaler (Esercito) è al 43esimo (618.5).

I Campionati di Gyor rappresentavano l’ultima opportunità per vincere i pass per i Giochi Olimpici di Rio.
La squadra azzurra ha al suo attivo 5 carte olimpiche conquistate grazie alle prestazioni di Petra Zublasing (Carabinieri), Marco De Nicolo (Fiamme Gialle) e Niccolò Campriani (Fiamme Gialle) – che vinsero la carta ai Mondiali di Granada del 2014 – Giuseppe Giordano (Esercito) – che ottenne il pass alla Coppa del Mondo di Monaco nel 2015 – e Francesco Bruno (Fiamme Gialle), che conquistò la carta agli Campionati Europei di Maribor 2015.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here