E’ di alcuni giorni la notizia del via libera alla riforma della Coppa Davis a partire dalla stagione 2019. Lo ha deciso l’assemblea dell’ITF, la federazione internazione, che l’ha votata con il 71,43% dei voti (ne bastavano i due terzi). Nella terza e conclusiva giornata di lavori dell’Annual General Meeting ITF, le 144 federazioni nazionali presenti hanno infatti approvato la riforma destinata a trasformare in modo radicale la competizione.

Tra le novità, la creazione di un evento annuale a fine stagione, in una location europea dove con 18 squadre (12 qualificate dai preliminari, 4 semifinaliste dell’anno precedente e due wild card.) divise in sei gironi da tre all’italiana, seguiti da quarti di finale, semifinali e finale.