The Davis cup is presented after Serbia won the last singles Davis Cup tennis match finals between Serbia and France , at Belgrade Arena on December 5 , 2010. AFP PHOTO / ANDREJ ISAKOVIC (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)
The Davis cup is presented after Serbia won the last singles Davis Cup tennis match finals between Serbia and France , at Belgrade Arena on December 5 , 2010. AFP PHOTO / ANDREJ ISAKOVIC (Photo credit should read ANDREJ ISAKOVIC/AFP/Getty Images)

Sarà l’India l’avversario dell’Italia nel turno di qualificazione del World Group, primo atto della Coppa Davis 2019, in programma venerdì 1 e sabato 2 febbraio. Questo l’esito del sorteggio ieri a Londra che ha deciso che gli azzurri giocheranno la sfida in trasferta. Il nuovo format prevede che nel primo weekend di febbraio, subito dopo la conclusione degli Australian Open, 24 formazioni scenderanno in campo per conquistare un posto per le finali che con il nuovo format vedranno impegnati dal 18 al 24 novembre 2019 in un’unica sede (probabilmente Madrid) 18 team: le quattro semifinaliste dell’edizione 2018 (Francia, Spagna, Croazia e Stati Uniti), le 12 vincitrici del turno di qualificazione e due wild card, assegnate a Argentina e Gran Bretagna (l’annuncio prima del sorteggio). Per quanto riguarda gli avversari dell’Italia, l’India vanta tre finali in Davis, raggiunte nel 1966, nel 1974 e nel 1987, ma non è mai riuscita a conquistare il trofeo. Nell’ultimo ranking mondiale tra i top 100 c’è soltanto Yuchi Bambri, 26enne di New Delhi n.97 della classifica Atp.