Il quinto Gran Premio Internazionale di Belgrado, intitolato a Milan Sotra, si è concluso con due begli argenti per l’Italia.

A meritarsi la piazza d’onore nelle gara di Fossa Olimpica ospitate dalle pedane serbe dell’Olympic Shooting Range BG Sport Center Kovilovo sono stati Isabella Cristiani ed Erminio Frasca.

La Cristiani, unica azzurra in gara, si è qualificata al round finale con lo score di 59/75, migliore sulle altre pretendenti alle medaglie, ed ha proseguito la sua corsa al podio superando indenne tutti gli sbarramenti fino a quello conclusivo, Nel duello per l’oro l’avversaria della marinaia di San Giuliano Terme è stata la bulgara Ali Selin. Le due non si sono risparmiate, ma alla fine la Selin si è portata a casa l’oro con 39 a 38, costringendo la nostra all’argento.

Al maschile il nostro paladino da podio è stato Erminio Frasca. Il poliziotto di Privarno è rientrato tra i migliori sei con il terzo piazzamento (116/125 +6) e nella finale ha dato filo da torcere allo slovacco Denis Vatocec, restandogli incollato fino al rush per il primo ed il secondo posto. Purtroppo, quattro errori negli ultimi 10 piattelli sono stati fatali all’azzurro che con il punteggio finale di 40 a 43 ha dovuto arrendersi all’avversario.

Lontano dalla finale il terzo azzurro impegnato nella competizione. Con 109/125 Simone D’Ambrosio (Fiamme Oro) di Crispano (NA) si è fermato in ventunesima piazza.