A Mosca gli azzurri di Fossa Olimpica sono arrivati domenica a notte fonda e con la sorpresa di temperature di 15-20 gradi inferiori a quelle lasciate in Italia.

“La temperatura non sale mai oltre i 16°. – ci dice il Dt Albano Pera- La mattina siamo sugli 8-9° e con un vento piuttosto fastidioso. Per fortuna gli impianti che abbiamo appena visto sembrano buoni. Si spara su uno sfondo collinare verde e abbastanza uniforme. Bisognerà abituarsi rapidamente, non sarà così semplice, a queste temperature”. Il Mondiale inizia: giovedì cerimonia d’apertura, venerdì 1 settembre è già gara per la Fossa, due giornate per il femminile, tre per gli uomini, questa un’anomalia perché normalmente le donne sparano qualificazione e finale in un giorno e gli uomini in due, non una novità assoluta ma certamente un’eccezione pesante. In quest’occasione le Lady Jessica Rossi, Silvana Stanco e Alessia Iezzi e le Junior, Diana Ghilarducci, Greta Luppi, Maria Lucia Palmitessa, l’1 settembre spareranno 50 piattelli, il 2 altri 25 di qualificazione e poi finale il giorno 2 alle 15.00 (Junior) e alle 16.00 (Lady), ora di Roma. Gli uomini: 50’ piattelli l’1, 50 il 2 e il 3 altri 25 di qualificazione e poi finali.

Sembra che questo mondiale sia l’ultimo con la formula al femminile dei 75 piattelli di qualificazione: le donne dal 2018, sembra quasi certo, sia nella Fossa che nello Skeet spareranno 125 piattelli come gli uomini e non più 75, si andrà alla totale parità tra uomini e donne. Per questo due giornate della rassegna iridata moscovita è un primo passo verso la importante novità anche se la formula di gara prevede la stessa “dose” da 75. Per una qualificazione da 125 ci vogliono certamente 2 giorni di qualificazioni e, forse tre. La Issf, quanto a formule di gara, non lesina fantasia ed è giusto ipotizzare oggi, in assenza di comunicazioni ufficiale, 2 o 3 giorni di qualificazione! Ventiquattro ore in più da gestire sono un ostacolo importante nell’economia di una gara, spesso hanno un’incidenza determinante. Una difficoltà in più per gli Azzurri a Mosca oltre al freddo e al vento.

La squadra di Fossa Olimpica
Alessia Iezzi, Jessica Rossi e Silvana Stanco (Categoria Lady); Valerio Grazini, Giovanni Pellielo, Daniele Resca (Senior); Lady Junior: Diana Ghilarducci, Greta Luppi, Maria Lucia Palmitessa; Junior Maschile: Emanuele Buccolieri, Matteo Marongiu e Teo Petroni.