È stato il tiratore varesino Diego Puccio (142+1/150) a trionfare nella classica Grande Maratona di Ferragosto, giunta alla 36^ edizione, disputatasi giovedì 15 agosto al Trap Concaverde di Lonato del Garda. L’apprezzata quanto partecipata competizione ha visto protagonisti 168 tiratori, impegnati sulla “lunga distanza” di 150 piattelli, tutti sparati in un’unica giornata. Un appuntamento ormai storico per testare la propria concentrazione e tenuta in pedana, oltre che per trascorrere il Ferragosto all’insegna dell’amicizia e dello sport.

Dopo aver chiuso le sei serie con il punteggio di 142, allo shoot-off il tiratore tesserato con il TAV Belvedere di Uboldo ha avuto la meglio contro il neoacquisto del Trap Pezzaioli Ivan Rossi (142+0/150). Buone anche le prove di Marco Minini (141/150), Luciano Fiorini (140/150) e Dario Premoli (140/150), valenti tiratori, spesso di scena al Concaverde, che si sono fermati a pochi passi dalla vetta.

«Ho inaugurato alla grande il mio nuovo fucile, che ha appena un mese di vita – ha dichiarato soddisfatto il vincitore – La Maratona di Ferragosto è una gara che mette a dura prova l’impegno, la precisione e la concentrazione dei partecipanti. Sono contento di essermi aggiudicato la vittoria contro tanti tiratori di assoluto valore». Per Diego Puccio si è trattato del terzo titolo in questa singolare gara, dopo quelli vinti nel 2011 e nel 2013.