Con la formula di rito “Dichiaro aperta la prima Coppa del Mondo di Para Trap” il Delegato Tecnico Wanda Jewell ha dato il via ufficiale alla che, da oggi a domenica, avrà come protagonisti più di 100 tiratori con disabilità fisica arrivati a Lonato del Garda da 16 Nazioni.
Un momento molto emozionante per tutti, dirigenti sportivi e para atleti, che hanno assistito alla trasformazione in realtà di un sogno condiviso: quello di poter annoverare il Tiro a Volo tra le discipline sportive riconosciute dall’IPC, Comitato Paralimpico Internazionale.

“Tutto sta andando per il meglio – ha detto la Jewell – L’impianto del Trap Concaverde è uno dei migliori al mondo ed il lavoro dei giudici di gara, già impegnati negli allenamenti di questi giorni, garantiranno uno svolgimento della competizione ad alti livelli. Voglio ringraziare il Comitato Organizzatore per la calorosa accoglienza riservata a tutti i partecipanti”.
Molto emozionati anche i tiratori, sia quelli già venuti in Italia per le sei edizioni dei Gran Premi Internazionali organizzati dalla Fitav negli anni passati come gli spagnoli e gli australiani, sia quelli che hanno colto l’occasione di questa Prima Coppa del Mondo per partecipare, come i ciprioti ed i giapponesi.
“Stiamo vivendo un momento storico e siamo orgogliosi di esserne stati gli artefici principali”. Con queste parole Luciano Rossi, Presidente della Fitav e Vice Presidente dell’ISSF (International Shooting Sport Federation, ha salutato l’inizio della competizione. “Abbiamo reso il nostro sport accessibile a tutti. Questa è una causa che ci sta molto a cuore e che ci vede impegnati su tutti i fronti. Abbiamo siglato una convenzione con l’Università di Brescia, sostenuta dalle ditte Beretta e Camozzi, per lo studio sull’accessibilità dei tiratori paralimpci nelle strutture dei campi di Tiro”. Con lui sul palco anche il Vice Presidente Vicario della Fitav Emanuela Croce Bonomi, delegata per l’attività Paralimpica e principale motore dello sviluppo del Progetto Paralimpico, il Sindaco di Lonato del Garda Roberto Tardani, il Consigliere della Provincia di Brescia Diego Peli, la francese Ghislane Briez, Capo della Commissione Tecnica IPC per gli Sport di Tiro, ed Ivan Carella, Presidente del Trap Concaverde e del Comitato Organizzatore.

Articolo precedenteAvvocati al voto, lista Nicodemi-Cesali-Conte: “Alle urne per un vero cambiamento”
Prossimo articoloCalcio, Virtus Divino Amore, Fagiolo: “La salvezza con questo gruppo? Sfida stimolante”