Si sono da poco concluse le prime tre serie di qualifica della gara di Trap del Gran Premio Internazionale intitolato a Sua Altezza l’Emiro del Kuwait e la classifica provvisoria evidenzia una buona prestazione degli azzurri impegnati in pedana.

Tra gli uomini guidano i padroni di casa Abdul Rahman Alfaihan e Abdullah Alhammli, entrambi andati a riposo con lo score di 72/75, seguiti con un solo piattello di ritardo dai nostri Teo Petroni di Fabrica di Roma e Lorenzo Ferrari (Fiamme Oro) di Provaglio di Iseo, che domani affronteranno le ultime due serie di qualifica partendo dal punteggio di 71. In leggero ritardo il terzetto formato da Matteo Marongiu (Fiamme Oro) di Sassari, Luca Miotto (Carabinieri) di Ciliverghe (BR) e Jacopo Cipriani (Carabinieri) di Scandficci (FI) con 68/75, mentre fanalino di coda del nostro team è Oronzo Rochira di Ostuni (BR) con 66.

Al femminile la kuwaitiana Sarah AlHawal guida la classifica in solitaria con 70/75, ma la sua leadership provvisoria è insediata dalla nostra Giulia Grassia (Esercito) di Modeona che con 68 la segue da vicino tenendo il passo. Nel sestetto delle migliori anche Isabella Cristiani (Marina Militare) di San Giuliano Terme (Pisa) in rincorsa con 62.

Domani la competizione proseguirà con altri 50 piattelli di qualifica per tutti e con le finali, riservate ai migliori sei di ogni classifica.