“Gli Insuperabili”
“Gli Insuperabili”

Gli Insuperabili Reset Academy, scuola calcio atleti disabili, e i loro testimonial, tra cui Marcello Lippi, Giorgio Chiellini, Alejandro Gomez e Daniele Baselli, da domani diventeranno i protagonisti del fumetto realizzato da Fabrizio Accatino, sceneggiatore di Dylan Dog e di Mattia Simeoni, fumettista.

Perché un cartone? Perché è proprio nei cartoni che la vita viene semplificata e l’essenziale viene portato alla nostra attenzione. Come nel film Space Jam. Solo che il gioco non è il basket, manca Michael Jordan e i principali protagonisti, anziché Bugs Bunny e gli altri cartoni animati della Warner Bros, sono reali. Hanno dai 23 ai 28 anni. E sono ragazzi diversamente abili uniti dalla stessa passione per il calcio e per i campioni dello sport.
Tra i giocatori che hanno accettato la “sfida del cuore” lanciata dagli atleti Insuperabili, di cui Marcello Lippi è il presidente onorario, l’ultimo in termini di tempo a scendere in campo è Diego Armando Maradona, “el pibe de oro” la cui disponibilità realizza un sogno ed è motivo di orgoglio.

La regia della scuola calcio è di due giovani amici, Davide Leonardi e Ezio Grosso, capaci di mollare le sicurezze di un lavoro in banca per lanciare un progetto all’avanguardia. «Abbiamo cominciato quattro anni fa quasi per caso: stavamo cercando una scuola di calcio per una nostra amica affetta da sindrome di Down – racconta Davide, 34 anni, presidente di Insuperabili Onlus -. Non avendo trovato nulla ci siamo informati, abbiamo studiato e dopo sei mesi sono cominciati i primi allenamenti sui campi della società calcistica Grugliasco. All’inizio avevamo solo quattro ragazzi».

Articolo precedenteCiclismo, Michela Balducci vince il “Giro della Campania in Rosa”
Prossimo articoloCanottaggio, meeting nazionale con azzurri in grande spolvero