speedway
speedway

Il terzo gradino del podio, che nel mondiale a squadre ha significato eliminazione, stavolta ha premiato i piloti della Maglia Azzurra Speedway, che domenica a Badia Calavena (VR) hanno ottenuto l’accesso alla finale europea a coppie, in programma il 13 agosto a Riga (Lettonia).

In Veneto il trio Covatti – Castagna – Vicentin non ha tradito le attese, centrando la qualificazione dietro a Germania e Danimarca, autentica dominatrice della semifinale. Il capitano Nicolas Covatti ha confermato il suo strepitoso momento di forma conquistando 15 punti, ma soprattutto giocando di squadra nelle due ultime decisive manche nelle quali il partner Nicolas Vicentin (che ha disputato una gran prova) è partito davanti con Covatti abile a chiudere le traiettorie e gli spazi agli avversari. Il successo di Vicentin alla manche 19 ha sancito il terzo posto e la qualificazione azzurra, con Castagna e il Commissario Tecnico FMI, Alessandro Dalla Valle, che hanno atteso l’arrivo dei compagni di team per festeggiare il passaggio del turno.

Al termine della gara, Dalla Valle ha elogiato la prestazione del gruppo senza nascondere le difficoltà incontrate: “Non è stata una qualificazione semplice. Nella prima metà di gara abbiamo sofferto vista la giornata no di Castagna, che però è stato importante per la squadra e ha contribuito a infondere fiducia in Vicentin, il quale nelle sue ultime due uscite ha fatto man bassa assieme a Covatti, portando a casa il massimo dei punti disponibili che hanno valso la qualificazione. Un gruppo più unito che mai, che si è fatto forza nei momenti difficili ed è esploso di gioia nell’ultima manche. Cosa potremo fare in finale? Tutte le coppie presenti a Riga hanno le qualità per vincere l’ Europeo, dunque non si può pronosticare nulla. Per noi la pista sarà una novità e quindi dovremo lavorare in loco, sfruttando al massimo le prove per preparare al meglio la gara”.

Classifica di gara: 1-Danimarca punti 29 (Korneliussen 17, Jensen 12); 2-Germania 22 (Smolinski 12, Hartel 10); 3-Italia 21 (Covatti 15, Vicentin 5, Castagna 1); 4-Slovenia 19 (Skorja 15, Stojs 3); 5-Austria (Wallner 11, Gappmaier 3); 6-Ucraina 12 (Melnychuk 11, Trofimov 1); 7-Ungheria 10 (Tabaka 8, Magosi 2).