La cooperativa sociale Il Camaleonte invita all’inaugurazione della mostra “LA TUSCIA INCISA. Vedute, visioni, istantanee della Tuscia Viterbese nelle stampe del Fondo Valentini”, sabato 21 luglio alle ore 17:30 presso le Scuderie Chigi-Albani di Soriano nel Cimino.

Le stampe che saranno esposte sono parte della collezione che Mario Valentini ha donato al Comune di Soriano, composta inoltre di circa 3000 testi antichi e moderni che riguardano il territorio della Tuscia viterbese. La donazione Valentini ha permesso di realizzare il Centro Documentale Tusciae Res, situato al primo piano delle Scuderie di Palazzo Chigi-Albani. Il progetto, seguito e curato dalla Coop. Sociale Il
Camaleonte sotto la direzione della Direttrice della Biblioteca Comunale Gabriella Evangelistella, è partito nel 2013 con l’importante contributo
dell’Ass.ne Soriano Terzo Millennio Onlus ed è poi proseguito fino ad oggi con l’inventariazione, catalogazione e sistemazione dei beni
librari, la creazione del Fondo Valentini e del Centro Documentale come sezione distaccata della Biblioteca Comunale, l’apertura della consultazione dei beni e della sala lettura e la realizzazione dell’esposizione permanente delle stampe. Tutto ciò è stato possibile anche grazie all’impiego dei giovani del Servizio Civile Nazionale, che con questo evento chiuderanno idealmente il cerchio del loro percorso formativo e di volontariato.

La mostra, che aprirà sabato 21 luglio, riguarderà in particolare stampe che hanno per oggetto scorci e vedute dei paesi del viterbese, in un
‘viaggio’ espositivo che percorre la provincia da nord a sud, da Acquapendente a Civita Castellana. Nonostante le stampe selezionate per la mostra siano state in parte prodotte durante grandi viaggi come il noto Grand Tour, esse non seguono alcun itinerario esistente: si tratta, appunto, di “visioni e istantanee” del nostro meraviglioso territorio, un reportage grafico che documenta il punto di vista di viaggiatori del passato, tra XVI e XIX secolo. Una sezione sarà anche riservata a stampe di diversa tipologia, come Carte geografiche e Santi, per dare un’idea della ricchezza della donazione Valentini.

Con l’inaugurazione di questa mostra si raggiunge quindi un traguardo, ma si dà anche il via a un ulteriore percorso che dovrà promuovere il valore del Centro Tusciae Res ed incrementarne lo spessore. È già prevista per settembre una mostra correlata alle stampe in collaborazione con Walking Visions – Gruppo fotografico di Sentiero – FEDERTREK: fotografie di viaggiatori contemporanei che immortalano gli stessi scorci e territori in un prima e dopo di grande impatto visivo ed emozionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here