La prima serata di gioco nella massima serie del campionato di softball regala 3 doppiette e un solo pareggio. La divisione della posta tra Sestese e Forlì dimostra che la squadra toscana parte con le credenziali per poter essere la terza incomoda nella ricerca di un posto playoff. La domenica vedrà l’esordio del Pianoro nel girone B, ma soprattutto delle campionesse d’Italia dell’MKF Bollate (in diretta su FibsTV) contro la Rheavendors Caronno.

Risultati netti negli opening game del girone A, mentre nel girone B, che anche alla vigilia era pronosticato apparentemente più equilibrato, arriva il primo pareggio di stagione tra Forlì e Sestese. Nella sfida giocata in Toscana passa in vantaggio la formazione romagnola, vincendo la prima partita 10-2 (lanciatrice vincente Ilaria Cacciamani) con una consistente prestazione dell’attacco, capace di segnare 5 punti al quinto inning e 4 al settimo, con i fuoricampo di Beatrice Ricchi (2RBI) e Erika Piancastelli (3 RBI). Nella seconda partita affermazione netta 7-0 al quinto inning per le ragazze allenate da Simona Nava: fanno tutto, o quasi, le gemelle Thomas (Lindsay e Nicole) che chiudono con un 3 su 5 con 3 RBI in coppia, in più Nicole risulta la lanciatrice vincente con una sola valida concessa (Ricchi) e 4 basi ball).

Nell’altra sfida del girone due vittorie walk-off per il Bertazzoni Collecchio, impegnato in casa contro la neo-promossa Caserta. Per la formazione emiliana, la cui lanciatrice vincente in gara 1 è stata Federica Tagliavini, decisivo il singolo di Valentina Tondini, al settimo con 2 out, sul quale Arianna Lori (nella foto di copertina, credit EL PATO 73) ha corso a casa per segnare il definitivo 2-1. Un punto di vantaggio, segnato in rimonta, dall’2-3 al 4-3, ancora con 2 out , ancora al settimo inning: la firma di Chiara Bernardi che, con un triplo, ha consentito a Martina Colonna e Madysen Grimm di correre a casa e chiudere i conti per la prima doppietta dio stagione.

Di andamento completamento diverso, ma con lo stesso effetto finale (doppiette) le due sfide del girone A. L’Inox Team Saronno ha avuto la meglio del neo-promosso Banco di Sardegna Nuoro nel festival delle valide e dei fuoricampo: 27 valide (di cui 10 fuoricampo) a 0 in due partite per una vittoria 18-0 in gara 1 dopo 4 riprese e 10-0 in gara 2, anche in questo caso dopo 4 riprese. Nella prima partita, vinta in pedana da Alice Nicolini, i primi sei battitori dell’ordine di battuta (Rotondo, Marrone, Filler, Lozada, Brandi e Longhi) hanno tutti realizzato almeno un homer. Nella seconda partita, oltre ad una ripetizione di Lozada, si sono aggiunte anche Arianna Nicolini e Brugnoli, mentre in pedana Kelly Barnhill ha chiuso senza valide concesse e con 7 strike-out.

Infine doppietta anche del Taurus Donati Gomme Parma sul campo del Lacomes New Bollate. In entrambi i casi, sia per quel che riguarda il 10-3 di gara 1, sia per quel concerne il 9-0 dopo 6 riprese della seconda partita la differenza è data dal numero di valide, che le emiliane riescono a mettere a tabellino, mentre le bollatesi no, ma anche dai numerosi errori che la squadra lombarda compie, lasciando oltretutto numerosi corridori sulle basi. La giovane età del roster del New Bollate e quindi la mancanza di esperienza, può essere una chiave di lettura. Molto bene in pedana, nella seconda partita, la straniera del Parma, Yamerki Guevara Limonta, capace di chiudere concedendo solo 2 valide e ottenendo 9 strike-out.

La giornata si chiuderà domenica con l’esordio dell’altra squadra di Bollate, la MKF campione di’Italia in carica che, sul proprio campo, ospiterà la Rheavendors Caronno