Al Tav Umbriaverde-Todi di Massa Martana sono state assegnate le prime medaglie della VII edizione della Emirates Green Cup, quest’anno intitolata HH Sheika Fatima Bint Mubarak, che fino a domenica prossima impegnerà nell’impianto umbro un numero impressionante di tiratori, arrivati oggi a 480 provenienti da 37 Paesi.

Protagonisti delle gare odierne sono stati gli specialisti di Skeet. La classifica maschile è stata dominata da Tammaro Cassandro. Il Carabiniere di Capua (CE), medaglia d’argento nella Coppa del Mondo del 2016 a San Marino, ha conquistato il quinto dorsale nelle qualifiche con il punteggio di 122/125 +2 ed in finale ha messo in riga tutti gli avversari con 56/60. Con lui sul podio Valerio Palmucci (Fiamme Oro) di Fiano Romano, Campione del Mondo Juniores nel 2015 a Lonato del Garda (BS), d’argento con 123/125 in qualifica e 55/60 nella finale, e Giancarlo Tazza (Fiamme Oro) di Caserta, fresco vincitore della medaglia d’argento nella Coppa del Mondo di Tucson, migliore delle qualifiche con un perfetto 125/125 e poi terzo con 44/50. In finale anche il romano Marco Sablone (Fiamme Oro), vincitore della Coppa del Mondo di Acapulco nel 2017, quarto con 33/40, il kazaco Alexander Yechshenko, quinto con 24/30, e l’umbro di Spello (PG) Emanuele Fuso, quinto con 15/20.

Tazza è tornato sul podio per l’oro a squadre, conquistato insieme a Gabriele Rossetti (Fiamme Oro) di Ponte Buggianese, Campione Olimpico a Rio 2016, e Riccardo Filippelli (Esercito) di Pistoia, primi con 367/375.

Sul secondo gradino si sono accomodati Sablone, Cassandro e Luigi Agostino Lodde (Esercito) di Sassari con il totale di 363/375. Terzo il team formato da Fuso, Domenico Simeone (Fiamme Oro) di Baia e Latina (CE) e Valerio Andreoni (Esercito) di Palombina Nuova (AN) con 363/375 (stesso punteggio dei secondi ma peggior ultima serie di gara, ndr).

Al femminile la vetta del podio se l’è assicurata Chiara Cainero. La Campionessa Olimpica di Pechino 2008 e medaglia d’argento a Rio 2016, friulana di Cavalicco di Tavagnacco (UD) e portacolori dei Carabinieri, ha dominato entrambe le fasi della gara, chiudendo le qualifiche con lo score di 120/125 +2 ed aggiudicandosi l’oro contro la cilena Francisca Crovetto con il punteggio di 54/60 a 51/60. Terza la slovacca Danka Bartekova, Membro CIO e medaglia di bronzo a Londra 2012, salita sul terzo gradino con 43/50.

Giù dal podio le due umbre Diana Bacosi (Esercito), Campionessa Olimpica a Rio 2016, quarta con 32/40 e Katiuscia Spada (Fiamme Oro), quinta con 24/30. Sesta Chiara Di Marziantonio (Esercito) con 16/20.

Nella gara a squadre la Bacosi e la Spada si sono rifatte con l’oro, conquistato insieme alla Cainero con il totale di 358/375. Sul podio sono salite anche la Bartekova, la Crovetto e l’australiana Aislin Jones, componenti del Golden Team, d’argento con 347, ed il terzetto azzurro formato dalla Di Marziantonio con Martina Bartolomei (Esercito) e Simona Scocchetti (Esercito), di bronzo con 343.

Tra gli Junior il migliore in pedana è stato il cileno Matias Martinez, che con 52/60 a 51/60 ha avuto ragione del kazaco Alexander Mukhamediyev, costretto sulla piazza d’onore, mentre sul terzo gradino si è accomodato il kuwaitiano Ahmad Alawaad con 38/50.

Infine, tra i No ID, ovvero tiratori senza esperienza nelle gare internazionali ISSF, l’oro se lo è assicurato Giancarlo Grimaldi di Crispano (NA) con 117/125 + 0 in qualifica e 53/60 e +12 nel lungo spareggio con il quale ha avuto ragione del romano Ercole Cavaliere (Fiamme Oro), poi d’argento con 119/125 in qualifica e 53/60 + 11. Terzo sul podio Alessio Bagnato di Catanzaro, bronzo con 117/125 +2 in qualifica e 43/50 in finale.

Oggi si proseguirà con la gara di Mixed Team di Skeet e con gli allenamenti ufficiali di Double Trap, la cui gara si celebrerà martedì 24 luglio.