Durante il 3° Memorial Andrea Scozzese, evento in ricordo del fondatore del Volleyrò Casal de Pazzi, è andata in scena un’amichevole di sitting volley tra APD Fonte Roma Eur e Pallavolo Missaglia. La disciplina che permette l’inclusione tra atleti diversamente abili e normodotati ha vissuto una giornata all’insegna della solidarietà e dell’amicizia, ma anche e soprattutto dell’agonismo. Non era, infatti, una sfida qualunque, ma la rivincita dell’ultima finale scudetto che aveva visto trionfare i capitolini a giugno con il punteggio di 3-0. Tra gli applausi del Pala Volleyrò a vincere la partita è stata nuovamente la formazione del Fonte Roma (2-1) allenata da Giuseppe Martino. Dopo essere andata in vantaggio nel primo set (25-15) con il contributo decisivo dei tre tenori Di Manno, Marsiliani e Deraco, Roma ha subito la rimonta veemente della squadra lombarda guidata da Beretta nel secondo parziale, con un Paolo Gamba in gran forma. Il terzo e ultimo set è stato un vero spettacolo di agonismo e tecnica e si è concluso con un errore al servizio di Piras che ha fissato il punteggio sul 25-23. Al termine della gara le due squadre sono state premiate e hanno posato in una foto di gruppo ricca di significato: tutti insieme, per dimostrare quanto il sitting sia una disciplina inclusiva in grado di abbattere tutte le barriere.

Ha assistito alla gara il CT della Nazionale maschile di sitting volley Emanuele Fracascia, intervenuto ai microfoni FIPAV Lazio: “Manifestazioni come questa danno un grande contributo alla promozione di questa disciplina. Il movimento sta crescendo e i risultati che stanno ottenendo la Nazionale maschile e quella femminile, arrivata quarta ai Mondiali da esordiente, sono davvero straordinari. Abbiamo tanti progetti e una grande voglia di portare sempre più in alto i colori azzurri”. Queste le parole del vice presidente FIPAV Lazio e referente regionale per l’attività del sitting volley, Fabio Camilli: “Attraverso il progetto Together is Better e con dimostrazioni nei più grandi eventi del Comitato Regionale, dal Mondiale di pallavolo al Beach Volley Tour Lazio, stiamo promuovendo questa meravigliosa disciplina. Ora l’obiettivo è permettere a sempre più persone di praticarla. Abbiamo indetto un torneo regionale gratuito e aperto a tutte le società, in cui possono giocare sia atleti normodotati che diversamente abili. Il sitting non discrimina nessuno, perché seduti a terra siamo tutti uguali”.