Raul Rivero, lanciatore parte dell'UnipolSai Bologna in gara1 (Photo Bass)

Il campionato di baseball 2021, caratterizzato dall’accorpamento della serie A1 con la serie A2, che ha portato 32 formazioni al via, è arrivato all’atto conclusivo, alle Italian Baseball Series. Da giovedì sera al “Gianni Falchi” s’affronteranno le formazioni meglio attrezzate, UnipolSai Bologna e San Marino, che hanno dominato i rispettivi gironi del Qualification round e della poule scudetto. Bologna, campione in carica ormai dal 2018, arriva alla finalissima senza sconfitte, con 24 successi di fila, dimostrando di avere l’organico più completo, che ha dato risultati straordinari. I ragazzi di Lele Frignani nelle due fasi di campionato hanno fatto registrare una media battuta di 384 (405 nella prima fase, 363 nella seconda), con 33 fuoricampo e una media battuta di 1.34 (1.01 nel Qualification). Ben quattro battitori hanno una media stagionale sopra 400: Leonora (463, 9hr, 32pbc), Loardi (452-4-30), Marval (422-4-26), Bertossi (408-3-21).

San Marino, che ha subito una sola sconfitta, per mano del Godo, nella poule scudetto, ha a sua volta statistiche di prima qualità: 359 nel box (400 nella prima fase, 316 nella seconda), con 24 homerun e 1.41 sulla collinetta (0.88 nel Qualification). Cinque i battitori titani che hanno concluso oltre 400: Tromp (436mb, 4hr, 23pbc), Epifano (415-1-20), Angulo (408-4-29), Morresi (406-0-13), Di Fabio (400-0-19). Morresi, ricevitore classe 2001, non sarà però della partita, in quanto è volato negli Usa per giocare nel New Mexico Junior College.

Le due finaliste si presentano al via con una novità a testa sul monte di lancio: nel roster dei campioni d’Italia c’è Elian Leyva, trentaduenne di origine cubana e di passaporto spagnolo, già schierato nelle Italian series 2020. San Marino ripresenta invece il 36enne Tiago Da Silva, che debuttò nel nostro campionato nel 2005, quattro volte campione d’Italia con Doriano Bindi, rientrato dopo una lunga esperienza in triplo A messicano e nella lega professionista venezuelana.

Fortitudo Bologna e San Marino si affrontano per la quinta volta nelle italian Baseball series; il bilancio è favorevole ai felsinei che hanno vinto nel 2005 (4-3 nella serie), 2009 (4-1), 2019 (3-0) e 2020 (4-3). Bologna è alla sua tredicesima finale (con otto scudetti vinti) nei playoff. L’UnipolSai è tra l’altro alla caccia del record di quattro titoli consecutivi, impresa riuscita solo al Nettuno tra il 1951 e il 1954. San Marino, che ha conquistato quattro scudetti (nel 2008 e 2011 contro Nettuno; nel 2012 e 2013 contro Rimini) punta a tornare sul tetto d’Italia a otto anni di distanza. I Titani sono alla decima finale disputata tra 2005 e il 2021.