Si è svolta a Roma nel Circolo Sportivo Eschilo 2 la SAFE CUP, competizione sportiva che riunisce annualmente le principali realtà del mondo energetico italiano, pronte a competere sui campi di calcio a 5 e beach volley.
Più di 250 partecipanti e 25 rappresentative, provenienti da tutta Italia, hanno dato vista a un’intensa giornata di sport e aggregazione. “Un evento straordinario – ha commentato Luca Carraro, Presidente della Federazione Internazionale Padel, intervenuto in occasione delle premiazioni finali – oggi abbiamo avuto testimonianza di quello che lo sport deve essere, nella sua forma più autentica”.

Il successo che accompagna annualmente l’evento organizzato da SAFE, società che opera nella formazione, nella consulenza e nell’organizzazione di eventi, dimostra tutta la vitalità di un settore, quello dell’energia, disposto a mettersi alla prova e a misurarsi con le grandi sfide che interesseranno il futuro in campo energetico e non solo.
“La SAFE CUP è ormai un appuntamento consolidato nel panorama dell’energia e dello sport – ha dichiarato Raffaele Chiulli, Presidente SAFE e neoeletto Presidente GAISF (Global Association of International Sports Federations) – siamo orgogliosi di essere gli ambasciatori dei valori sani dello sport, attraverso l’aggregazione e l’unione delle diversità”.
Ad aggiudicarsi il “Torneo dell’Energia”, dopo aver superato le fasi a gironi e ad eliminazione diretta, sono state le rappresentative del GSE – Gestore Servizi Energetici (per il calcio a 5) e di Utilitalia (per il beach volley). A posizionarsi sul podio anche Enel, A2A, Q8 e Società Gasdotti Italia. Al termine delle premiazioni tutte le squadre partecipanti hanno preso parte ai festeggiamenti, dandosi appuntamento alla prossima edizione.

Articolo precedenteSaranno Rhinos e Pretoriani a giocare il silver bowl
Prossimo articoloFootball, Seamen e Guelfi per lo scudetto