Rugby Sei Nazioni
Sabato c'è Italia-Scozia

di Giovanni Berti
28 febbraio 2015. A Edimburgo va in scena l’ultima vittoria dell’Italrugby nel torneo delle Sei Nazioni, con gli azzurri che espugnano il campo scozzese grazie ad un combattutissimo 22 a 19. Dopo, in quasi cinque anni, arriveranno 27 sconfitte consecutive (molte delle quali assai severe) e un set fin troppo
cospicuo di cucchiai di legno.

“Domani è un altro giorno e si vedrà”, cantava Ornella Vanoni. Sì, perché domani, sabato 6 febbraio, scatta l’edizione 2021 della competizione e sarà proprio l’Italia ad aprire il calendario.
Il XV azzurro capitanato da Franco Smith se la vedrà allo Stadio Olimpico con i rampanti galletti francesi che, guidati da Fabien Galthiè, lo scorso anno hanno sfiorato l’impresa. Ovviamente, a causa della pandemia, la partita si disputerà senza pubblico, ma potrà essere vista in chiaro in diretta su DMAX, canale 52 del digitale terrestre (calcio d’inizio ore 15.15).

Completano il programma della prima giornata: Inghilterra-Scozia (sabato 6 alle ore 17.45) e Galles-Irlanda (domenica 7 febbraio ore 16).