rugby
rugby

L’ultima volta era stata due anni e due mesi fa, il 26 settembre del 2019. Quel giorno l’Italia del rugby aveva vinto la sua ultima partita sul campo, 48-7 contro il Canada, match valido per i Mondiali in Giappone. Sabato avrebbe dovuto fare altrettanto, come divario del punteggio, contro un Uruguay che, più o meno, vale i canadesi, e invece i ragazzi del ct Kieran Crowley hanno dovuto soffrire per 80 minuti prima di portare a casa una vittoria per 17-10, con mete decisive di Bruno e Faiva. Ma non era questa la prova che ci si aspettava dagli azzurri al “Lanfranchi” di Parma, dove c’erano solo 3.350 spettatori, segno che forse la Nazionale della palla ovale non va più tanto di moda. Un merito? Aver resistito al loro forcing finale.